Quali sono i sei nuovi siti di polizze assicurative irregolari segnalati dall’IVASS 

Con un comunicato stampa del 15 ottobre 2020, l’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) ha segnalato altri sei nuovi siti irregolari. Che significa questo? Semplicemente che se i siti sono irregolari, anche le polizze assicurative emesse, tramite i siti, sono irregolari. Per cui le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli, nonostante il pagamento effettuato, non sono assicurati. Una serie di effetti a cascata che vanno a ritorcersi sull’ignaro automobilista. Vediamo quindi quali sono i sei nuovi siti di polizze assicurative irregolari segnalati dall’IVASS.

Quali sono i sei nuovi siti di polizze assicurative irregolari segnalati dall’IVASS

Andiamo subito al punto e mettiamo a fuoco quali sono i siti segnalati da cui stare alla larga:

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

a) assicristallo.com;

b) assicuriamolla.com;

c) brokerabruzzese.com;

d) dimensionebroker.com;

e) procentese-assicurazioni.it;

f) rcafacile.com.

Le raccomandazioni dell’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni

La proliferazione di questi casi deve spingere tutti ad alzare le antenne. Ed è proprio con questo fine che l’IVASS raccomanda di adottare cautele nella valutazione delle offerte assicurative via internet o telefono (anche via WhatsApp). L’allerta deve poi raddoppiare quando si ha a che fare con polizze di durata temporanea. In particolare, l’IVASS consiglia ai consumatori di controllare, prima del pagamento del premio, quanto segue. Vale a dire:

a) verificare che preventivi e contratti siano riferibili a imprese e intermediari regolarmente autorizzati;

b)  consultare la regolarità dei soggetti proponenti tramite il sito www.ivass.it;

c) prendere visione degli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia;

d) visionare il Registro unico degli intermediari assicurativi (RUI) e l’Elenco degli intermediari dell’Unione Europea;

e) verificare, prima della stipula, l’elenco degli avvisi relativi ai Casi di contraffazione, Società non autorizzate e siti internet non conformi alla disciplina sull’intermediazione.

Un vademecum di sicuro interesse e al quale abbiamo dedicato amplio approfondimento visibile al presente link. In attesa che il legislatore prenda provvedimenti contro questo fenomeno, in crescita esponenziale, meglio quindi adottare tutte le cautele quando si ha a che fare con siti d’intermediazione on-line.

Consigliati per te