Quali sono i segreti per pulire ogni tipo di lampadario

Oggi, gli Esperti della Redazione forniranno dei suggerimenti pratici affinché la pulizia di ogni tipo di lampadario si trasformi in un’attività semplice e poco faticosa. Ebbene, ogni modello di lampadario ha necessità di un metodo diverso di pulizia affinché non si rovini.

La prima cosa da fare è staccare la corrente elettrica e raggiungere il lampadario, senza arrampicarsi e possibilmente facendosi aiutare da qualcuno. I metodi che andremo a proporre sono molti facili ed utilizzano prodotti naturali. Vediamo dunque quali sono i segreti per pulire ogni tipo di lampadario.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Lampadari di tessuto

Se ci si accinge alla pulizia di lampadari in tessuto bisognerà sciogliere 3 cucchiai di bicarbonato in 100 ml di acqua tiepida. Dopo aver mescolato bene i due ingredienti applicare il prodotto sul paralume. Quindi lasciare agire per una notte. Trascorso il tempo spazzolare il lampadario e passare con un panno umido. In caso di macchie ostinate si consiglia di spargere del talco in polvere sulla superfice da trattare. Lasciare agire per una decina di minuti e poi spazzolare via gli eccessi. La macchia sparirà insieme alla polvere di talco.

Di vetro o cristallo

Nel caso di lampadari di vetro o cristallo suggeriamo di trattare la superfice con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua e aceto. Dopo aver strofinato il batuffolo su tutta la superfice e lasciato agire una decina di minuti passare un panno umido.  Un’alternativa più rapida consiste nel vaporizzare il lampadario con una soluzione di 1/3 di alcol e 2/3 di acqua, quindi pulire con un panno morbido.

Vediamo, ancora, quali sono i segreti per pulire ogni tipo di lampadario.

In plastica

Se i lampadari sono invece in plastica si può utilizzare il sapone di Marsiglia. Dunque diluire il sapone, liquido o in scaglie, in mezzo litro di acqua. Versare quindi il composto in un vaporizzatore e spruzzare la superficie del lampadario. Passare quindi con un panno umido. In questo modo la polvere sparirà senza danneggiare la plastica.

In metallo

Infine se i lampadari sono in metallo si può utilizzare il succo di 2 limoni diluiti in mezzo litro di acqua. Quindi bagnare la superficie con una spugna imbevuta della miscela ottenuta e asciugare bene. In caso di incrostazioni intense si può ricorrere all’uso dell’ammoniaca, prestando attenzione poi a risciacquare bene il lampadario con acqua tiepida.

Ecco dunque quali sono i segreti per pulire ogni tipo di lampadario.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te