Quali sono i mesi migliori secondo credenze e superstizioni per organizzare un indimenticabile matrimonio da favola

Il matrimonio è un giorno importante della vita e, in teoria, dovrebbe anche essere unico. Si vorrebbe che tutto fosse perfetto e che non ci fossero intoppi. Nulla deve essere lasciato al caso e proprio per questo motivo, per i preparativi, ci si muove sempre con largo anticipo. Spesso anche più di un anno prima, soprattutto per riuscire a prenotare il luogo del ricevimento e della celebrazione del rito, religioso o civile che sia.

Ma prima di tutto è bene stabilire una data o, quanto meno, un periodo specifico dell’anno. Molte persone scelgono il mese in cui celebrare le proprie nozze sulla base di motivi puramente pratici, come ferie e impegni lavorativi. Altri invece si basano sul tipo di festeggiamento che vorrebbero, ad esempio en plein air, sulla spiaggia o in un parco. Altri ancora, in maniera più pragmatica, tengono conto del fattore economico e quindi puntano su periodi poco richiesti.

Quali sono i mesi migliori secondo credenze e superstizioni per organizzare un indimenticabile matrimonio da favola

Qualunque sia il tipo di motivazione, soprattutto i più scaramantici, dovrebbero tener conto della saggezza popolare. Non tutti infatti sanno che esiste un particolare significato legato al mese in cui si decide di convolare a nozze.

Marzo, aprile e maggio

Da sempre, i mesi primaverili sono i più gettonati. Del resto, è proprio in questi mesi che si ha una gran varietà di fiori tra cui poter scegliere e il clima è piacevole. Insomma, l’atmosfera è sicuramente gioiosa ma il clima purtroppo è assai variabile e imprevedibile. Non a caso si parla di “marzo pazzerello”. Proprio come il clima, i matrimoni marzolini possono portare gioie e dolori. I più religiosi ritengono inoltre opportuno sposarsi a maggio perché è il mese esclusivamente dedicato alla Madonna.

I mesi più freddi dell’anno

Ultimamente, molti stanno optando per i mesi invernali. Le decorazioni, gli addobbi e lucine natalizie creano scenari magici. Se poi cade anche qualche fiocco di neve, l’atmosfera da fiaba è presto fatta! Per quanto concerne i significati, dicembre è il mese dell’amore eterno mentre il gelido gennaio porta affetto e fedeltà. Con San Valentino di mezzo, febbraio è sicuramente il mese più romantico dell’anno.

I matrimoni estivi

Negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede anche la tendenza di pronunciare il fatidico Sì sotto il solleone. A livello climatico, la cosa potrebbe essere vista un po’ come una tortura. A tal proposito, ecco alcuni utili consigli per sopravvivere, ideali per sposi e invitati.

Caldo a parte, giugno è un mese fortunato perché è il mese di Giunone, la protettrice dei matrimoni. Meglio invece evitare luglio e agosto. Il primo è portatore di fatiche e duro lavoro, mentre il secondo di tanti cambiamenti che potrebbero essere positivi ma anche negativi.

Concludiamo con le nozze d’autunno

Terminiamo quindi il nostro approfondimento su quali sono i mesi migliori secondo credenze e superstizioni per organizzare un indimenticabile matrimonio da favola.

Stando a quanto dice la credenza popolare, settembre e novembre porterebbero felicità, ricchezza ed allegria. Se poi scappa anche qualche goccia di pioggia, ben venga. Del resto, “sposa bagnata, sposa fortunata”. Un po’ più critico è invece il mese di ottobre: è ricco di amore ma povero di denaro.

Approfondimento

Pochi sanno che questo numero porta tremendamente sfiga e non è il 13 e neppure il 17

Consigliati per te