Quali sono i conti correnti più convenienti?

L’associazione Altroconsumo ha pubblicato una top ten delle banche che offrono condizioni più vantaggiose per il cliente che voglia aprire un conto corrente. Il tutto, articolato in base alla categoria di fruitore di riferimento. Quindi, in questo articolo ci chiederemo: “quali sono i conti correnti più convenienti?”. Partendo dai conti più idonei per i pensionati, la media della spesa annua per un conto corrente, va dai 31 ai 127 euro.

Per essi, le banche più convenienti, sono: CheBanca! (72 euro), Monte dei Paschi (87 euro) e Banco BPM (89 euro). Invece, sul fronte delle banche online, di base più economiche di quelle fisiche, si segnalano: Iw Bank (1,90 euro), Banca Sistema (20) e Fineco (23). Passando, poi, ad un’altra categoria di correntisti, ossia: le famiglie, abbiamo, anche per esse, al primo posto, tra le banche già convenienti: CheBanca! (72 euro), Monte dei Paschi (93) e Banco BPM (99).

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Per quelle online, invece, la lista è un’altra: in testa, c’è Iw Bank (3,80 euro), Widiba (20 euro) e Banca Sistema (20 euro). Il conto classico, anche per detta categoria di correntisti, è più costoso rispetto a quello online. Inoltre, per questa categoria di utenti,  Altroconsumo ha registrato un aumento delle spese del 22%, sulla media dei costi annui dei 10 conti correnti più convenienti.

Terza categoria: conti correnti per i giovani

Per i giovani, i conti sono meno esosi. Tra i già convenienti, sul fronte degli istituti di credito classici, c’è: Intesa (22 euro), Crédit Agricole (32,45) e Chebanca! (48 euro). Invece, per chi vuole aprire un conto online, dovrebbe dare un’occhiata a N26 (zero euro), Banca Mediolanum (9) e Hello bank! (12 euro).

In definitiva, la media dei costi è la seguente: 63 euro all’anno per un conto classico, a fronte di 27 euro per quello alternativo. Abbiamo visto, in definitiva, quali sono i conti correnti più convenienti e, di conseguenze, le banche a cui rivolgerci, a seconda della categoria in cui rientriamo.

In ogni caso, appare evidente che per un maggior risparmio, bisogna abbandonare l’idea del conto classico presso la banca fisica ed affidarci ai più snelli conti online.

Consigliati per te