Quali sono gli oggetti comuni che tutti hanno in casa e fanno guadagnare tantissimo

Guadagnare con poco sforzo: che sogno! Il collezionismo di oggetti rari è un tema di notevole interesse per molti. Ecco perché gli Esperti di ProiezionidiBorsa hanno deciso di stilare una piccola guida utile a tutti per compiere la propria caccia al tesoro personale nelle mura domestiche.

Non tutti sanno che proprio nei vecchi armadi, nei bauli o nei cassettoni potrebbero nascondersi dei pezzi rarissimi e ricercatissimi dai collezionisti che valgono davvero quanto oro puro. Non solo monete e francobolli, spesso anche i mobili stessi valgono una fortuna e nemmeno lo si immagina! Ecco allora alcuni consigli su quali sono gli oggetti comuni che tutti hanno in casa e fanno guadagnare tantissimo, come riconoscerli e come farli fruttare.

L’antiquariato è la chiave

Bisogna partire da un presupposto: non sempre vecchio equivale a ‘di valore’. Ma spesso sono proprio gli oggetti antichi a valere più di tutti. Per esempio, i vecchi servizi di casa in peltro – specie quelli che recano un timbro grazie al quale si può risalire alla data di creazione – possono risalire addirittura all’epoca medievale. E, di conseguenza, acquistare un incredibile valore sia storico che economico.

Spesso si tratta di piccoli manufatti come le ben note monete rare e i più complessi, ma potenzialmente molto più redditizi, francobolli. Ma ci sono alcuni oggetti per i quali i collezionisti farebbero davvero carte false e si tratta di cose comuni, facilissime da trovare anche solo guardandosi attorno.

Quali sono gli oggetti comuni che tutti hanno in casa e fanno guadagnare tantissimo

Sicuramente tra i più ricercati oggi ci sono i vinili vintage. ‘Diamond dogs’ di David Bowie, in edizione originale del 1974, è stato venduto a 3.500 dollari. Pensate la fortuna di chi se l’è trovato in casa! Su questa falsariga, anche libri e fumetti sono incredibilmente ricercati. Le prime edizioni soprattutto, in lingua originale, vanno a ruba. Per non parlare dei primi numeri dei fumetti Marvel: quello del 31 agosto 1939 vale addirittura un milione di dollari!

Per restare in tema di nerd, anche i vecchi videogiochi e relative console valgono un patrimonio. I Super Nintendo e relative cartucce superano anche i 1.000 euro a pezzo. Infine, un pezzo che nessuno si aspetta valga tanto: i salvadanai. Quelli originali anni ’50, dalla classica forma a maialino, possono valere fino a 2.500 euro.

Consigliati per te