Quali cibi mangiare per prevenire la formazione della odiata carie

La fastidiosa carie dentaria colpisce molte persone. Può capitare di averne una anche se ci laviamo con attenzione i denti più volte al giorno. Nei casi in cui la carie è superficiale si rischia di non accorgersi di averla. Dopo qualche tempo, però, un dente cariato spesso porta a dolore ed estrema sensibilità.

Se ci accorgiamo di avere un dente cariato l’unica opzione è quella di andare dal dentista. E la sistemazione del dente è un’operazione che molti non gradiscono. Alcune persone hanno addirittura il terrore di farsi avvicinare dalle mani di un dentista. Sapere che ci sono dei cibi che possono aiutarci a prevenire la formazione di carie può renderci la vita più semplice.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Cosa mangiare?

Vediamo quali cibi mangiare per prevenire la formazione della odiata carie. In linea generale si consiglia di preferire cibi anticariogeni. Questi hanno determinate caratteristiche. Non sono né acidi né appiccicosi, contengono poco zucchero ma molti nutrienti preziosi (come il fluoro) per la salute dei denti. Inoltre favoriscono la salivazione e la prolificazione di batteri buoni nella nostra bocca.

Sì, quindi, a tè verde e mele perché sono ricchi di fluoro. Si consiglia anche l’assunzione a crudo di verdure fibrose come i finocchi, i peperoni e l’insalata. Anche gli alimenti ricchi di calcio aiutano a contrastare la comparsa della carie. Inseriamo quindi nella nostra dieta latte e latticini. Non dimentichiamoci degli alimenti con proprietà antibatteriche e ricchi di vitamina A e C. Un ultimo sì per la frutta secca a guscio, alleata contro la formazione della carie.

La carie: cosa fare e cosa evitare

Come abbiamo visto, le nostre abitudini alimentari influiscono sulla comparsa della carie. Quali cibi mangiare per prevenire la formazione della odiata carie e quali evitare? Si dovrebbe evitare di fare spuntini troppo frequenti. Così facendo, infatti, si mantiene un pH acido all’interno della bocca. Di conseguenza si rischia di favorire la demineralizzazione dei denti e la comparsa di carie.

La formazione di carie è favorita anche da altri fattori. Per esempio, tra questi c’è una cattiva igiene orale. Per prevenire la carie bisogna ricordarsi di lavare i denti mezz’ora dopo ogni pasto e passare accuratamente anche il filo interdentale. Inoltre, la formazione di carie è facilitata da un’arcata dentaria irregolare. Infatti, denti storti e accavallati l’uno con l’altro sono molto difficili da pulire. Anche se può stupire molti, masticare chewing-gum non zuccherini può aiutare a tenere i denti puliti e a contrastare la formazione della carie. Teniamone sempre un pacchetto in borsa!

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te