Quali azioni comprare dopo la pandemia?

Con l’arrivo della pandemia il mondo è cambiato. Anche da un punto di vista finanziario. Domanda e offerta si stanno modificando. E ce ne accorgeremo con la fase due Quali azioni comprare dopo la pandemia?

Un diverso modo di comprare e vendere

Con ogni probabilità l’epidemia da coronavirus porterà conseguenze nella nostra vita quotidiana e nell’universo economico in generale. Conseguenze talmente forti da restare per anni. Le attività commerciali chiuse ad oltranza e la necessità di lavorare da casa hanno creato un diverso modo di comprare e vendere. Non solo ma hanno fatto riscoprire nuove gerarchie di valori e di importanza. Basti pensare che, solo in Italia, dopo aver provato il lavoro da remoto, più della metà dei dipendenti ha dichiarato di essere disposta a continuare questa modalità di lavoro anche dopo l’emergenza.

I settori che hanno guadagnato di più

Innegabile anche il fatto che l’epidemia continuerà ad essere un ospite fisso tra gli esseri umani. In realtà si tratterà di una lunga fase di convivenza col virus, fase alla quale ci si dovrà adattare gioco forza. Per questo motivo è lecito pensare che, parallelamente, anche le decisioni politiche saranno inevitabilmente influenzate da questo scenario. Negli Usa da tempo è aperto il dibattito sulla riforma sanitaria e quanto accaduto sicuramente avrà conseguenze concrete. Intanto tra i settori che hanno guadagnato di più dall’arrivo del coronavirus il settore healthcare è stato al centro della scena per ovvi motivi.

Azioni rischiose ad alta volatilità

I titoli delle aziende Biotech sono spesso considerati, soprattutto dagli investitori con un profilo di rischio più basso, azioni rischiose ad alta volatilità. La causa sono le altissime attese su un vaccino anti Covid-19. L’emergenza sanitaria ha però posto nuovamente sotto i riflettori nuove forme di assistenza. Tra le azioni da comprare dopo la pandemia è da citare Teladoc Health (NYSE:TDOC)  specializzato nel fornire visite mediche a distanza. Basti pensare che i vertici hanno parlato di entrare in aumento nel primo trimestre del 40% dall’anno precedente. Ma la pandemia ha premiato anche Masimo produttore di pulsossimetri, dispositivi che misurano i livelli di ossigeno nel sangue, fondamentali per il monitoraggio nei pazienti con casi gravi di COVID-19.

Come organizzare il proprio portafoglio investimenti

Il coronavirus ha favorito l’accelerazione di alcuni macro-trend che erano già presenti nella società. Però, dall’altro lato, ha anche permesso la nascita di nuove tendenze. Chi vuole investire in borsa non può fare a meno di partire da questo presupposto per capire come organizzare il proprio portafoglio investimenti.

Quali azioni comprare dopo la pandemia?

Come detto più volte, gli acquisti on-line hanno fatto la parte del leone in questa fase. Ma è interessante notare anche che tra le tendenze che sono nate, si è affacciata anche quello del fai da te. Con il lavoro che scarseggia, in molti hanno pensato di vendere qualcosa fatto a mano. Perciò, a fianco di Amazon, titano dell’e-commerce, si può prendere in considerazione fra le azioni da comprare dopo la pandemia anche Shopify. Il titolo è stato protagonista di un rally negli ultimi giorni, quindi meglio attendere un ritracciamento per avere una finestra d’ingresso. Altro titolo da considerare è Prologis, fondo d’investimento immobiliare specializzato nella costruzione e locazione di immobili per lo stoccaggio merci. Tra i suoi clienti ci sono nomi come Amazon, Walmart e Home Depot.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te