Quali aromi naturali contenuti nelle caramelle fanno male ai bambini

Gli aromi naturali sono una componente essenziale dei prodotti alimentari, dai biscotti agli snack alle caramelle, ai piatti pronti. Grazie a questi additivi si conferisce il gusto del burro in alcuni biscotti o merendine. Oppure il sapore del limone o della fragola in certe caramelle o bevande. Ne esistono oltre 3.000 in circolazione.

Quando in una etichetta compare la dicitura “aromi naturali”, con buona probabilità si tratta di qualcosa che non immaginiamo. O di aromi simili a quelli naturali, ma ottenuti in laboratorio a costi molto ridotti. Vediamo quali sono queste sostanze con l’aiuto degli Esperti di ProiezionidiBorsa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La differenza con gli aromi artificiali

Quali aromi naturali contenuti nelle caramelle fanno male ai bambini. Con il termine aromi artificiali, si intendono, invece, quelli inventati che non hanno riscontro in natura. Tra gli aromi artificiali più nocivi, ci sono quelli che danno il gusto di affumicato. Nel 2007 ne è stato ritirato il FF-B per accertata tossicità.

Da cosa si estraggono gli aromi naturali

Gli aromi naturali si estraggono unicamente da materie prime naturali come frutti, fiori, radici, foglie. Ma anche da altro e possono apparentemente non avere relazione col prodotto finito.

Per esempio, l’aroma di fragola si estrae da un tipo di legname. L’aroma di vaniglia viene estratto dalle ghiandole anali del castoro. Questo aroma è considerato naturale, approvato dalla “Food & Drug Administration” americana e viene normalmente utilizzato per produrre dolci, gelati e caramelle. Mentre in Europa si può usare solo per conferire il sentore di vaniglia ai profumi.

Quali aromi naturali contenuti nelle caramelle fanno male ai bambini

Alcune sostanze aromatizzanti sono vietate dai regolamenti europei. Ma si possono rintracciare in alcune spezie ed erbe aromatiche utilizzate dai ristoranti e dalle pasticcerie, di provenienza non controllabile.

L’estragolo viene aggiunto ai semi di anice che si usano per profumare i biscotti. La cumarina, invece, può essere presente nei dolci e nelle caramelle alla cannella. Mentre il mentofurano è impiegato nelle caramelle alla menta.

Dunque, è sempre bene proporre ai bambini caramelle al miele e dolci freschi. Preparati, per esempio, seguendo le ricette della sezione Cucina di ProiezionidiBorsa.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te