Quale valuta preferire tra l’euro e il dollaro?

Quale valuta preferire tra l’euro e il dollaro? È questa la domanda che si pongono gli investitori e non solo visto che dal rapporto relativo tra le due valute (FXEURUSD) dipendono anche gli scambi commerciali a livello planetario.

A livello macro c’è un aspetto che va considerato. Allo stato attuale la pandemia di Covid-19 imperversa negli Stati Uniti e sembra fuori controllo. In Europa, invece, la situazione è più sotto controllo e questo aspetto, nel lungo periodo, potrebbe favorire la moneta unica.

Ci siamo lasciati a fine giugno con uno scenario che prevedeva l’euro molto debole rispetto al dollaro. Come sta  evolvendo il mese di luglio? Lo scenario confermato a livello mensile è ancora valido oppure il giornaliero e il settimanale indicano che qualcosa sta cambiando?

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le indicazioni dell’analisi grafica e previsionale su quale valuta preferire tra l’euro e il dollaro

Time frame giornaliero

Nel breve periodo, ben descritto sul time frame giornaliero, continua la lunga fase laterale compresa tra i livelli 1,117 e 1,135. Per capire, quindi, cosa succederà nel breve periodo sarà importante monitorare chiusure giornaliere esterne al trading range indicato.

Al rialzo l’obiettivo più vicino si trova in area 1,1642. Al ribasso, invece, l’obiettivo più vicino si trova in area 1,09.

euro dollaro

Euro Dollaro: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Time frame settimanale

Anche sul settimanale la situazione è molto incerta. Sono ormai sei settimane che le quotazioni cercano di avere ragione della resistenza in area 1,1353. Alla lunga questa collezione di fallimenti potrebbe determinare un tale ritracciamento da spingere le quotazioni fino al supporto in area 1,108. Chiusure settimanali sotto questo livello spingerebbero il cambio euro dollaro al ribasso con possibilità di raggiungimento di area 1,056.

Qualora, invece, la resistenza venisse rotta in chiusura settimanale le quotazioni si potrebbero spingere fino al II° obiettivo di prezzo in area 1,207. In questo scenario la massima estensione rialzista si trova in area 1,279.

euro dollaro

Euro Dollaro: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Time frame mensile

Il quadro di lungo periodo è quello più interessante. Come si vede dal grafico, infatti, allo stato attuale il mese chiuderebbe sopra l’importantissima resistenza in area 1,1282. Qualora questa rottura dovesse essere confermata anche al 31 luglio lo scenario rialzista si rafforzerebbe. Per una conferma definitiva, però, sarebbe necessaria anche una chiusura mensile superiore a 1,1491. In questo caso si aprirebbero le porte per un rialzo fino in area 1,28533.

Un nuovo fallimento in chiusura mensile potrebbe dare forza a un ritracciamento almeno fino in area 1,079 e a seguire fino al II° obiettivo di prezzo in area 1,00.

euro dollaro

Euro Dollaro: proiezione ribassista in corso sul time frame mensile. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

 

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.