Quale tipo di caffè comprare per un gusto e un aroma irresistibili

In questo precedente articolo abbiamo già parlato di quali aspetti considerare per scegliere la migliore marca di caffè al supermercato. In quell’occasione abbiamo affrontato la questione della tostatura, della miscela, del profumo e del prezzo del caffè, per orientarci meglio nella scelta.

Fermo restante questi elementi essenziali, oggi rispondiamo a un’altra domanda dei Lettori. Ossia quale tipo di caffè comprare per un gusto e un aroma irresistibili.

Cosa si intende per gusto ed aroma del caffè

Il gusto del caffè altro non è se non il sapore acido, dolce e amaro, percepito nella cavità orale.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

L’aroma è la percezione olfattiva per via retronasale, dopo aver introdotto il caffè nel cavo orale. Esso si distingue dunque dal profumo che è invece la percezione olfattiva, ancor prima di introdurre in bocca il caffè.

L’aroma può essere floreale, fruttato, di frutta secca, di vaniglia, di cioccolato, di caramello, tostato, speziato, legnoso, di tabacco. Il profumo è invece delicato, intenso, persistente, di erba e frutta, di affumicato o di  bruciato.

Questi aspetti sensoriali, oltre a quelle tattili, di morbidezza e di astringenza del caffè in bocca, dipendono dal processo produttivo del caffè (nel quale avremo anche  la torrefazione). Ma dipendono anche dalla miscela dello stesso.

Vediamo quale tipo di caffè comprare per un gusto e un aroma irresistibili: il ruolo del consumatore

Da un certo momento in poi, possiamo anche dire che gusto ed aroma dipendono anche dallo stesso consumatore finale. Quest’ultimo, ad esempio, influenza (e in certo senso decide) quale e come deve essere il processo di estrazione del caffè, se con moka o macchinetta. Ancora, non appena è stato estratto il caffè, il suo gusto e aroma saranno preservati solo se di fondo ci sarà una corretta opera di conservazione da parte di chi lo ha preparato.

Ma andiamo oltre. Il consumatore è direttamente coinvolto quando si tratta di preservare nel tempo aroma e gusto del caffè. Quando andrà a comprarlo, opterà per il prodotto in polvere o in cialde o in capsule? Oppure per i chicchi o grani, che per certi versi sono da preferire?

In realtà, già mezz’ora dopo dall’apertura di una confezione di caffè, questo avrà perso il 70% circa delle sostanze che influenzeranno il suo gusto e aroma. Ecco dunque quale tipo di caffè comprare per un gusto e un aroma irresistibili.

La macinazione domestica dei chicchi

Se si decide di acquistare il caffè in grani per una moka domestica o per un espresso con macchinetta è perché si intende preservare il più possibile il suo gusto e aroma. Va da sé, dunque, che il caffè andrà macinato al momento, all’occorrenza. La macinazione può avvenire manualmente con mortaio o con il macinacaffè. La polvere ottenuta dovrà essere di grana media, per la moka. Di grana sottile, se invece si utilizza la macchinetta per caffè espresso.

Naturalmente i macinacaffè automatici possono garantire una maggiore precisione. Anche riguardo la quantità di grani da macinare, ed in base al numero di tazzine di caffè da estrarre.

Non dimentichiamo infine di prestare attenzione alla corretta conservazione dei grani di caffè. Ovvero riporli in contenitori ermetici, in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore e di luce e dall’umidità.

Abbiamo dunque illustrato quale tipo di caffè comprare per un gusto e un aroma irresistibili.

Consigliati per te