Quale percorso? di Gian Piero Turletti

QUALE PERCORSO?

A cura di Gian Piero Turletti

Autore di

Magic box

PLT

In questa analisi, intendo soffermarmi su un particolare aspetto del metodo Magic box.

Questo metodo consente di comprendere i diversi percorsi alternativi che il futuro dei mercati finanziari prospetta, per poi definire quale, tra diversi scenari alternativi, potrebbe prevalere.

Vediamo un esempio considerando gli scenari di lungo termine dei principali indici azionari.

Premetto che i risultati di questa analisi confermano la view rialzista, già espressa nella mia intervista: Preferire azionario all’oro

Ma procediamo con ordine, evidenziando la situazione dei singoli indici:

Dax: sin da gennaio 2013 era possibile prevedere, su time frame mensile, un primo approdo di lungo in area 11600.

La barra che ha intersecato tale livello ha dato in effetti luogo ad un’inversione ribassista, che ha raggiunto il bottom nel febbraio 2016.

Ma, sin da gennaio 2013, e questo è davvero interessante, era già possibile prevedere che l’approdo in area 11600 era come dire..solo una tappa di un viaggio intermedio, che doveva portare l’indice a raggiungere almeno un secondo rilevante top rialzista, la cui proiezione resta pienamente confermata, cioè area 12988.

Entro quanto tempo?

Acquista il tuo Abbonamento al Blog Riservato

Anche in tal senso, si aprono due possibili scenari, ma già l’attuale velocità di crescita depone maggiormente a favore del primo scenario: entro gennaio 2018, poi secondo setup ad ottobre 2019.

In ogni caso, rilevante anche l’aspetto trend follwing di Magic box, visto che mai, a partire dal rialzo intrapreso nel marzo 2009, il supporto dinamico delineato da magic box è stato ceduto.

Notare, peraltro, che siamo in piena conferma del report pubblicato tra la fine dell’anno scorso e l’inizio dell’anno in corso, in cui il sottoscritto evidenziava questo scenario rialzista per tutti gli indici.

S & P 500: sugli indici USA, la conferma degli scenari anche in questo caso proiettati con anni di anticipo, è ancora più evidente, visto che stanno ormai veleggiando sui massimi assoluti.

Un chiaro esempio in tal senso proviene dallo S & P 500: anche in tal caso, sin da marzo 2012, quindi con anni d’anticipo, era possibile comprendere, rectius proiettare, cosa avrebbe “fatto” l’indice nei mesi e negli anni futuri.

Più precisamente, era possibile proiettare un primo target in area 2074 entro un primo setup per novembre 2014, target pienamente centrato in prezzo e tempo, ma non solo.

Il metodo Magic box individuava questo solo come primo target di un trend rialzista che, dopo una pausa correttiva anche pesante, doveva riprendere, per dirigere i corsi almeno verso area 2278, proiezione che viene pienamente confermata.

Quali erano i 3 possibili, principali scenari relativi a questo target?

Erano possibili 3 diversi setup, per/entro i quali era prevedibile il raggiungimento del secondo target: novembre 2015, dicembre 2016, febbraio 2018.

Il primo è stato scartato dai corsi, mentre l’attuale velocità della fase ascendente depone a favore del secondo.

Ancora una volta, piena tenuta del riferimento supportivo di lungo delineato da Magic box.

Future ftse mib: maggior resistenza al rialzo ha incontrato il future sul nostro indice, per i mille problemi legati alla situazione italiana, ma anche in questo caso magic box, sin da febbraio 2015, ha proiettato quanto segue:

un pieno raggiungimento del target rialzista sarebbe prevedibile con maggior probabilità solo per giugno 2021, in area 34000.

Sinora comunque i corsi non hanno espresso nessuna barra mensile che si sia staccata dal supporto dinamico delineato dal metodo.

Eurostoxx: sin da novembre 2013 era possibile formulare le seguenti proiezioni.

Trend di lungo termine rialzista con primo target di lungo in area 4400, anche se in ottica di medio il metodo prevedeva una prima tappa intermedia in area 3765, entro giugno 2015, target effettivamente raggiunto in tempo e prezzo.

Ma per il target in area 4400 erano proiettati 3 diversi setup temporali, di cui il primo entro marzo 2016, ed il successivo per/entro dicembre 2018.

Al momento il target è, quindi, solo rinviato.

Ancora una volta da rilevare come nessuna barra mensile si sia distaccata dal supporto dinamico delineato dal metodo, confermando anche la valenza di trend following di Magic box.

 

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te