Quale futuro per Astaldi dopo un rialzo del 45% circa nell’ultimo mese?

Da inizio anno tra i titoli azionari del settore servizi industriali si è distinto Astaldi che ha avuto una performance strepitosa. Quale futuro per Astaldi dopo un rialzo del 45% circa nell’ultimo mese?

Come interpretare questo exploit da parte di un titolo azionario che negli ultimi anni non ha mai dato grosse soddisfazioni ai suoi azionisti? Basti pensare che negli ultimi cinque anni Astaldi ha sempre fatto peggio del settore di riferimento.

Va detto che dal punto di vista della valutazione il titolo è messo molto male. Qualunque sia il metodo utilizzato, infatti, Astaldi risulta essere molto sopravvalutato.

Tuttavia nell’ultimo mese, come scritto in un precedente report, sta aumentando il suo appeal speculativo visto che si parla di un possibile delisting. Questo scenario è reso ancora più realistico dalla notizia che il tribunale di Roma ha omologato il Concordato preventivo in continuità aziendale di Astaldi S.p.A. Questa decisione dovrebbe favorire l’ingresso nel capitale della società, come socio di maggioranza, di Webuild per realizzare il cosiddetto Progetto Italia.

Quale futuro per Astaldi dopo un rialzo del 45% circa nell’ultimo mese? Le indicazioni dell’analisi grafica

Astaldi (MIL:AST) ha chiuso la seduta del 26 febbraio a quota 0,4195 euro in ribasso del 2,44% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

Dopo il rialzo delle tre precedenti settimana, quella appena conclusasi ha visto un ribasso che potrebbe avere conseguenze importanti sul futuro del titolo, almeno nel medio termine.

Come si vede dal grafico, infatti, abbiamo assistito a una chiusura settimanale inferiore all’importante supporto in area 0,4285 euro (I obiettivo di prezzo) aprendo le porte a una continuazione del ribasso almeno fino in area 0,374 euro. Questa rottura ribassista è stata accompagnata da un segnale di vendita dello Swing Indicator. Tuttavia dobbiamo notare che i volumi scambiati sono stati molto inferiori a quelli delle settimane precedenti e potremmo essere in presenza di un falso segnale ribassista.

Al rialzo gli obiettivi sono quelli indicati in figura.

astaldi

Astaldi: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

Nel lungo periodo, invece, il mese di febbraio potrebbe avere un impatto molto importante per i seguenti motivi

  • c’è stata la rottura del primo ostacolo lungo la proiezione rialzista che ha come I obiettivo di prezzo area 0,626 euro e a seguire gli altri obiettivi indicati in figura. Potenzialmente Astaldi potrebbe andare incontro a un rialzo del 200% dai livelli attuali;
  • la rottura rialzista è stata accompagnata da volumi decisamente superiori alla media;
  • lo Swing Indicator ha dato un segnale di acquisto.

Lo scenario rialzista verrebbe meno solo nel caso di una chiusura mensile inferiore a 0,412 euro.

astaldi

Astaldi: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te