Quale bistecchiera bisogna comprare per una cottura perfetta

Scegliere la bistecchiera più adatta alle proprie esigenze non è sempre facile. A volte si preferisce risparmiare, optando per un prodotto che non dura nel tempo. Ma esistono vari tipi di bistecchiera che possono accontentare tutti. Combinando una buona qualità a un prezzo contenuto.

Oggi noi dello Staff di ProiezionidiBorsa cercheremo di aiutare i lettori nella scelta della bistecchiera perfetta per ogni esigenza.

Quale bistecchiera bisogna comprare per una cottura perfetta

Si sta parlando delle bistecchiere adatte ai fornelli a gas. Questo tipo di padella è un grande aiuto in cucina per preparare piatti gustosi. Proprio come avere un barbecue in casa. Per poter scegliere quella più adatta bisogna considerare diversi fattori. Prima di tutto l’uso che se ne fa. Se si vuole cucinare spesso prodotti grigliati, sicuramente va scelta una bistecchiera che duri nel tempo. Che non si rovini subito con l’uso frequente. Se invece si griglia poco, è tutta un’altra storia.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

La prima cosa da considerare è la forma. A prescindere dal materiale, la forma ideale è quella quadrata o rettangolare. Con i bordi alti, così da evitare fuoriuscita dei liquidi sui fornelli. Per poter grigliare gustose bistecche senza temere di sporcare tutta la cucina.

I materiali

I principali materiali che si trovano in commercio sono due. Bistecchiere di alluminio con rivestimento in teflon e quelle in ghisa. Le prime sono sicuramente più diffuse. Richiedono pochi sforzi per quanto riguarda il lavaggio. E sono sicuramente più leggere. Quindi più facili da maneggiare e riporre, grazie anche al manico pieghevole.

Sono decisamente meno costose delle altre. I prezzi variano tra i 10 euro e i 20 euro circa. Ma bisogna stare molto attenti a usare gli utensili giusti. E anche a lavarle con cura. Infatti il rischio è quello che il teflon si stacchi. E una volta successo, sono da buttare. Perché si espone il materiale sottostante non adatto alla cottura dei cibi. Contrariamente a quanto si crede, questo tipo di padella non è cancerogeno, ma va utilizzato con cura, come ci consiglia anche l’AIRC.

Le bistecchiere in ghisa

Questo tipo di bistecchiera è molto più costosa. I prezzi variano in base alle dimensioni. Ma in genere si parte dai 35/40 euro a salire. Se si è abituati a grigliare molto, questa è la scelta giusta. Può essere sicuramente visto come un investimento per il futuro. Infatti, le bistecchiere in ghisa sono molto più resistenti. Durano a lungo, e se pulite con cura possono durare anche una vita. Ci mettono un po’ più di tempo a riscaldarsi, ma trattengono più a lungo il calore.

Poi esistono le bistecchiere di pietra lavica o ollare. Queste sono per veri amanti delle grigliate. Trattengono a lungo il calore e sono perfette per una cottura più light. Infatti grazie alla loro composizione cuociono a puntino le pietanze. Ma senza rischiare di bruciarle. Per questo tipo di bistecchiere il prezzo è abbastanza alto. Si parte da circa 50 euro per una di medie dimensioni. E si può arrivare anche ai 150 euro.

Quindi, quale bistecchiera bisogna comprare per una cottura perfetta? Dipende sicuramente dalle proprie esigenze. Ma la miglior bistecchiera considerando il rapporto qualità/prezzo è quella in ghisa. Con un prezzo abbastanza contenuto si può acquistare un prodotto valido che dura nel tempo.

 

Approfondimento

Ecco le pentole con cui cucinare se si è allergici al nichel

Consigliati per te