Qual è la situazione economica europea dopo i dazi USA?

 Trump da stamani all’alba ha applicato i dazi verso i prodotti UE: a questo punto qual è la situazione economica europea? Cosa si prospetta?

La concessione che il WTO ha fatto agli Stati Uniti di applicare i dazi, rischia ora di aprire un vaso di Pandora di tensione, mosse e contrattacchi di cui si sarebbe fatto volentieri a meno.

Trump vuole il picco globale in campagna elettorale

L’intento dilatorio della Casa Bianca è ormai chiaro.
Si sta chiudendo (si spera) il fronte della lite doganale con la Cina ma non si vuole un decollo globale troppo prima la campagna elettorale.

Cosa di meglio dunque che, per mantenere tensioni nell’aria, iniziare a battibeccare sul piano commerciale con la derelitta Europa?

Se si fosse su un piano di razionalità economica questa mossa sarebbe stata evitata.

Per una semplice valutazione oggettiva di quanto accaduto con la Cina.

L’analogo comportamento sul fronte cinese ha di fatto abbassato sia import che export tra USA e Cina. Complessivamente, però,  ha peggiorato a sfavore degli Stati Uniti il saldo della bilancia commerciale tra i due paesi.

Quindi perché qualcosa di diverso dovrebbe accadere tra USA e UE?
Evidentemente si punta ad altro.

Una mazzata per l’Unione Europea e per l’Italia

Qual è la situazione economica europea lo sappiamo: persino la locomotiva tedesca avanza sbuffando carica di dati macroeconomici deludenti.

Tanto che, dopo questa mossa americana, in un portafoglio azionario una corretta strategia di investimento vede l’equity europeo tra equal weight e addirittura underweight.

In un agile piano di trading sarebbe importante da subito sostituire i titoli dei settori maggiormente colpiti dai dazi come ad esempio l’agroalimentare e semmai sostituirli con segmenti di mercato come utilities e telecomunicazioni che nulla hanno a che vedere col mercato statunitense.

Per chi può lavorare più nello specifico selezionare, a prescindere dai settori merceologici, azioni di aziende che non rientrino nella attacco commerciale americano.

I buoni rapporti tra Italia e Stati Uniti hanno evitato il coinvolgimento del settore vinicolo nel panel di prodotti colpiti dai dazi.  Ma in ogni caso anche l’Italia avrà  un contraccolpo pesante.

Qual è la situazione economica europea al momento è bene noto.

Questo attacco americano sul fronte commerciale, dopo i terribili dati di qualche giorno fa sulla produzione industriale, rischia di mandare l’Italia, e probabilmente qualche altra nazione della vecchia Europa, in recessione.

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.