Qual è la Regione che sostiene progetti di vita indipendente

Ecco qual è la Regione che sostiene progetti di vita indipendente.

È in scadenza il prossimo 2 ottobre 2020 il termine ultimo per partecipare ai progetti personalizzati per la vita indipendente. Di cosa si tratta? Della possibilità di presentare istanze di finanziamento, al fine di mettere in pista un progetto che renda indipendenti una certa categoria di persone. Vediamo quindi ora, visti i tempi stretti, a chi si rivolge l’iniziativa, come fare a partecipare. E, soprattutto, qual è la Regione che sostiene progetti di vita indipendente.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

I soggetti beneficiari

Le categorie di persone a cui si rivolgono i suddetti progetti sono:

a) persone con grave disabilità fisica, intellettiva o sensoriale;

b) persone di età compresa tra i 18 e i 64 anni.

Per cui, possono presentare istanza di finanziamento di un progetto di vita indipendente ad hoc, tutte quelle persone affette da grave disabilità fisica, intellettiva, sensoriale di cui sopra. Le persone devono però essere comunque in grado di esprimere direttamente o attraverso un amministratore di sostegno o un familiare, la propria volontà.

Requisiti necessari

Una volta verificata l’appartenenza alle suddette categorie, vediamo cos’altro occorre per l’inoltro regolare della richiesta di finanziamento. Ovvero:

a) residenza nel Comune di Potenza;

b) certificazione di handicap grave, ai sensi dell’art. 3, comma 3 della legge 104/1992;

d) valore ISEE in corso di validità del nucleo familiare del richiedente non superiore a 40.000 euro;

e) contratto di lavoro stipulato con l’assistente personale o dichiarazione in cui il richiedente (o un amministratore di sostegno o un familiare) dichiara che intende avvalersi, a titolo oneroso, di un assistente personale;

f) mancata fruizione di contributi economici, erogati dalla Regione Basilicata, così come di seguito specificati. Vale a dire, per l’assistenza ai malati in stato vegetativo e stato di minima coscienza persistente, prolungato o cronico e per i malati di sla.

Termini di scadenza e condizioni

Si specifica, altresì, che i beneficiari che già percepiscono il contributo “Pro.v.i.” (progetti di vita indipenedente) non devono presentare una nuova richiesta. Invece per tutti coloro che hanno titolo per presentare domanda, va rispettato quanto segue.

Le domande devono cioè essere necessariamente trasmesse a mezzo pec al seguente indirizzo istituzionale: servizisociali@pec.comune.potenza.it. Il termine perentorio ed ultimo entro cui attivarsi è il 2 ottobre 2020.

Consigliati per te