Qual è la probabilità che il mese di gennaio possa chiudere in positivo per la Borsa di Milano?

Ci stiamo avviando a grandi passi alla metà di gennaio. Per Piazza Affari il 2021 era iniziato molto bene, con la seduta del 6 in cui i prezzi hanno messo il turbo. Poi si sono inchiodati, tra allargamento dei contagi e crisi latente di Governo. Una statistica ci aiuta a capire qual è la probabilità che il mese di gennaio possa chiudere in positivo per la Borsa di Milano.

Le statistiche sono a favore di un gennaio positivo

Dopo il balzo del 6 gennaio, Piazza Affari si è immobilizzata. La speranza di un rally nel primo mese dell’anno era forte, ma da qualche seduta è tornata la prudenza. Cresce l’incertezza in Europa ma anche in Italia. Qual è la probabilità che il mese di gennaio possa chiudere in positivo per la Borsa di Milano?

Di doman non v’è certezza, scriveva Lorenzo il Magnifico esattamente 531 anni fa, in occasione del Carnevale del 1490. Ma del passato abbiamo cognizione e quindi possiamo verificare come sì è comportato il Ftse Mib nei mesi di gennaio degli ultimi anni.

Scopri i vantaggi del trading con il leader nel settore
Se riesci a individuare le opportunità quando gli altri non le vedono, noi ti aiuteremo a sfruttarle nel modo migliore.

Scopri di più

Negli ultimi 15 anni il bilancio è decisamente a favore di un rialzo. In 9 occasioni su 15 a gennaio l’indice Ftse Mib ha chiuso in positivo. Di conseguenza in 6 casi ha chiuso in ribasso. Quindi, statisticamente le probabilità che la Borsa di Milano questo mese chiuda in rialzo, sono del 60%, se guardiamo agli ultimi 15 anni.

Gli aspetti interessanti di questa statistica

Ma se si va a vedere in dettaglio come si sono comportati i prezzi in queste 15 occasioni, si scoprono degli aspetti interessanti. Anzitutto le dimensioni delle volte che l’indice ha chiuso in negativo.

Gli anni in cui la Borsa a gennaio ha avuto una perdita, sono stati quelli del 2008, 2009, 2010, 2016, 2017 e lo scorso gennaio.  Il gennaio peggiore è stato quello del 2016, con una perdita del 12,9%. È andata leggermente meglio nel 2008, con un calo dell’11,2%. A gennaio del 2009 il Ftse Mib ha perso il 7,9% ed ha perso il 5,8% nel 2010.

Il migliore gennaio è stato quello del 2011 con un rialzo del 9%. Molto positivi sono stati quelli del 2015, 2018 e del 2019 con rialzi tra il 7,6% e il 7,8%. Al momento della analisi il Ftse Mib è in guadagno dell’1,9% da inizio mese.

Approfondimento

I 3 mercati finanziari dei record e le opportunità per i risparmiatori

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te