Qual è la migliore banca italiana con il migliore conto corrente?

Se su Internet, su un motore di ricerca si digita la richiesta della migliore banca italiana, apparirà, probabilmente, una classifica in base alla sicurezza. La sicurezza di una banca, è certamente la prima cosa. Come vengono conservati i risparmi è importante.

Ma il problema sorge proprio qui. In Italia, si concepisce la banca come cassaforte dei nostri soldi. Sbagliato. La banca è anche questo, ma è soprattutto un’azienda che offre servizi e sulla qualità di questi si deve valutare la banca.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

La vera funzione delle banche

Che cosa fa una banca? Qual è il mestiere di un banca? Una banca è anche chiamata istituto di credito. Cosa significa? Significa che è un istituto che eroga del credito, inteso come anticipazione di denaro. La banca è soprattutto un’azienda che eroga servizi legati al credito. Offre strumenti di pagamento ma anche eroga prestiti, offre mutui, conce fidi. E per questi servizi richiede un corrispettivo. Un conto corrente ha un costo di gestione, così come il bancomat. Hanno un costo i prestiti erogati, i mutui, i fidi concessi, i servizi di compravendita dei titoli azionari e obbligazionari.

Qual è la migliore banca italiana con il migliore conto corrente?

È su questi servizi che si dovrebbe valutare la qualità di una banca. Sui conti correnti c’è la sicurezza del FITD, del Fondo Interbancario della Tutela dei Depositi. Fino a 100mila euro di depositi i soldi sono al sicuro. Per mettere al sicuro più di 100mila euro, la soluzione è stata indicata dagli Esperti di ProiezionidiBorsa in questo articolo (qui il link all’articolo). E quindi qual è la migliore banca italiana con il migliore conto corrente?

È certamente quella che fa pagare meno i servizi che eroga. Quella con le commissioni più basse per l’uso degli strumenti di pagamento (conto corrente, bonifici, bancomat, prelievi ecc.). Che eroga mutui e prestiti ai costi più bassi. Che ha commissioni di compravendita di titoli tra le più ridotte del mercato.

In conclusione

Quali sono queste banche? Sono quelle che hanno i minori costi fissi e quindi possono tenere le commissioni più basse. Sono le banche on-line. Godono delle stesse garanzie delle banche tradizionali, offrono costi dei servizi più bassi. Spesso danno maggiori remunerazioni sui soldi depositati. E grazie alla operatività on-line sono raggiungibili per effettuare operazioni 24 ore su 24.

Consigliati per te