Qual è il tempo perfetto per una nota vocale?

Le note vocali sono il nuovo modo di comunicare attraverso i social. Rispetto ai classici messaggi di testo, i cosiddetti “audio” ci permettono fornire maggiori informazioni al nostro interlocutore in modo più celere.

La comodità di questo tipo di comunicazione risiede anche nella gestualità che vi fa da padrona. Basta cliccare il tasto del microfono, portarlo verso l’altro e una volta concluso il messaggio, cliccare nuovamente. Niente più lunghe digitazioni, errori di ortografia con la scusa del T9 e figuracce perché si è erroneamente scritta una parola al posto di un’altra.

Anche chi ascolta il messaggio risulta agevolato rispetto alla lettura di un testo, ad esempio se sta camminando per strada. In tal caso, non dovrà fissare lo schermo rischiando di sbattere contro cose o persone, ma basterà attivare l’audio e ascoltare il messaggio.

L’altra faccia della medaglia

Nonostante la comodità, non possiamo negare che i messaggi vocali abbiano modificato alcune vecchie tradizioni. Una di queste è la classica telefonata. Questo perché mandare un vocale risulta più agevole e meno impegnativo di una call. Chiamare qualcuno ci costringe a restare al telefono e a dover interrompere ciò che stavamo facendo. Diversamente, inviando un audio potremo continuare ad occuparci di tutto ciò che vogliamo e rispondere ai messaggi quando ci pare. Va bene la possibilità di svolgere le nostre attività senza interruzioni, ma vogliamo paragonare questo a una bella telefonata con gli amici? Inoltre, con le note audio si rischia di incorrere in un altro problema: dilungarsi infinitamente. A quanti di noi sarà capitato di ricevere messaggi vocali di 2,3 o addirittura 4 minuti (e di inviarli!).

In numerosi casi, il risultato di messaggi così lunghi è che non vengono ascoltati, se non dopo ore ed ore.

Qual è il tempo perfetto per una nota vocale?

Cerchiamo quindi di capire qual è il tempo perfetto per una nota vocale per evitare di stancare il nostro interlocutore. Buona prassi vorrebbe che gli audio non superassero il minuto. Per i più chiacchieroni sarà traumatico, ma è arrivata l’ora di ridurre i tempi su WhatsApp e sulle altre App di messaggistica istantanea. Il tempo ideale secondo gli esperti sarebbe tra i 30 ed i 45 secondi, mentre se non abbiamo molto da dire ne basterebbero anche 10.

Forse in questo modo eviteremo di essere ascoltati dopo ore o addirittura giorni. E soprattutto, se abbiamo bisogno di dire tante cose, potremmo anche pensare di comporre il numero e fare una bella chiacchierata al telefono.

Consigliati per te