Puntare sulla salita dello zucchero anche nell’anno 2021

Dalla data del 9 ottobre dello scorso anno, abbiamo analizzato e iniziato a raccomandare acquisti di lungo termine della materia prima. Da quel momento, le quotazioni sono salite dell’11% circa. Cosa fare? La nostra view ora è la seguente: puntare sulla salita dello zucchero anche nell’anno 2021. Quali sono i motivi di questa scelta?

Come al solito i motivi delle nostre scelte sono basate sul criterio di domanda e offerta che analizziamo dallo studio del ciclo economico abbinato allo studio dei grafici. Questi infatti, ci danno indicazioni di acquisto e vendita e il timing ottimale per entrare in una posizione e mantenerla per il breve e lungo termine.

Lo zucchero ha chiuso la giornata di contrattazione del 22 gennaio a 15,87.  Da  inizio anno è stato segnato il minimo a 15,40 ed il massimo a 16,75. Nel corso del 2020 il minimo è stato a 9,93 ed il massimo a 16,23.

Quali sono i livelli da monitorare da ora in poi?

Le nostre previsioni per l’anno 2021 sono le seguenti:

Tendenza rialzista

area di minimo attesa 13,45/15,09

area di massimo attesa  18,98/20,52

Il minimo annuale dovrebbe formarsi fra gennaio e febbraio, mentre il massimo nel corso dell’ultimo trimestre dell’anno.

Puntare sulla salita dello zucchero anche nell’anno 2021

La migliore strategia di investimento da applicare da ora in poi è la seguente:

per chi ha in corso delle posizioni di lungo termine deve inserire lo stop loss a 14,08 e continuare  a mantenere. Per chi invece volesse aprire delle posizioni, lo stop di lungo è identico ma per il breve termine si devono seguire le indicazioni che seguono.

Comprare a mercato la materia prima con stop loss a 14,82 con obiettivo primo a 18,15 da raggiungere per/entro 3/6 mesi.

Il nostro consiglio è di mantenere la posizione per diverso tempo con gli stop di lungo indicato, in quanto riteniamo che lo zucchero potrebbe anche raddopiare le quotazioni in pochi anni.

Come al solito si procederà per step.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te