Puntare su un forte rialzo del cacao nei prossimi mesi

cacao

Negli ultimi giorni e settimane, il nostro Ufficio Studi ha pubblicato per il nuovo anno diverse raccomandazioni sulle materie prime.

Sono stati consigliati acquisti di medio lungo termine sull’argento, palladio, petrolio, rame e zucchero. Sono queste opportunità per chi vuole investire con un risk rewrad ottimale in ottica da cassetto, quindi da investitore e non speculatore.

Oggi si aggiunge questa nuova strategia operativa: puntare su un forte rialzo del cacao nei prossimi mesi.

Facciamo una premessa.

Negli ultimi mesi più volte su queste pagine abbiamo indicato una buona probabilità che la materia prima partisse al rialzo, ma i prezzi hanno continuato a muoversi in un range di lateralità senza dare spazio a interessanti movimenti direzionali di lungo termine.

Indice dei contenuti

Perchè questa volta potrebbe essere diversa?

Settimana scorsa i prezzi si sono mossi in un range diverso rispetto a quello degli ultimi mesi. Si è assistito a una sorta di esplosione di momentum e questo movimento potrebbe far partire, fino a prova contraria, una interessante fase direzionale di diversi punti percentuali e che potrebbe durare per diversi mesi, se non anni.

I nostri oscillatori confermano la possibilità di questo scenario.

Puntare su un forte rialzo del cacao nei prossimi mesi

La materia prima ha chiuso l’ultima giornata di contrattazione a 2.659 +1,92% rispetto alla seduta precedente.

Nel corso dell’anno 2021, la materia prima ha segnato il minimo a 2.333 ed il massimo a 2.880.

Cosa attendere da ora in poi in ottica 1/3 mesi?

Fino a quando la materia prima reggerà in chiusura giornaliera e poi settimanale il livello di 2.499, saranno possibili nei prossimi 3/6 mesi rialzi verso l’area di 2.825 e poi 3.050/3.200. Prima resistenza di breve a 2.687. Supporto a 2.550.

In ottica di 18/24 mesi, riteniamo che fino a quando si assisterà a chiusure mensili superiori a 2.408, possa essere raggiunto il livello di 3.058 e poi 3.448/4.400.

Torneremo sull’argomento nelle prossime settimane.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te