Puntare su Poste Italiane? Il momento di un rialzo del 10% è arrivato

Puntare sul Poste Italiane dopo aver scritto a metà dicembre Un titolo azionario col dividendo al 5% da evitare nel breve?

Sembrerebbe proprio che sia il momento giusto di investire su Poste Italiane. L’analisi grafica e previsionale, infatti, sta dando forti e inequivocabili segnali rialzisti. Si stanno, quindi, creando le condizioni per guadagnare circa il 10%  nel breve periodo.

D’altra parte che Poste Italiane siano un ottimo investimento nel lungo periodo è cosa nota.  Da quando è stata quotata, infatti, la società non ha mai deluso i suoi azionisti. Negli ultimi 3 anni ha guadagnato circa il 100% (includendo il dividendo) per un rendimento medio annuo del 30%. Nell’ultimo anno, poi, la performance è stata del 50%, in miglioramento rispetto agli anni precedenti.

A maggior sostegno dello scenario che vede Poste Italiane come un’opportunità di guadagno nel lungo periodo c’è la sottovalutazione attuale delle quotazioni.

Al momento, infatti, Poste Italiane quota al 15,8% al di sotto del suo fair value. Questa sottovalutazione è confermata anche dagli analisti che hanno un consenso medio Outperform e un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione media del 12% circa. Anche la valutazione basata sul metodo dei multipli degli utili vede Poste Italiane sottovalutate. Il titolo azionario, infatti, quota con un rapporto P/E pari a 9,2x, mentre il settore di riferimento quota a 11x.

Si prevede una crescita dei profitti del 3,45% all’anno per i prossimi tre anni,  mentre i ricavi sono cresciuti del 39,7% nell’ultimo anno.

Secondo i fondamentali societari, quindi, ci sono tutti i presupposti per puntare su Poste Italiane.

Per Raccomandazioni su Poste Italiane e Scheda tecnica del titolo.

Analisi grafica e previsionale su Poste Italiane

Poste Italiane (MIL:PST) ha chiuso la seduta del 9 gennaio a quota 10,255€ in rialzo dell’1,58% rispetto alla seduta precedente.

La tendenza in corso sul time frame giornaliero è ribassista, ma negli ultimi tre giorni i tori stanno dando una grande dimostrazione di forza. Come si vede dal grafico, infatti, dopo che le quotazioni hanno rotto al ribasso il supporto in area  10,069€ (II° obiettivo di prezzo) in chiusura di seduta, hanno immediatamente recuperato e sono ripartite al rialzo.

Ci sono, quindi, tutti i presupposti per un’inversione rialzista che se confermata porterebbe a un guadagno di circa il 12%. Una conferma del possibile guadagno si avrà con chiusure giornaliere superiori a 10.373€.

Ovviamente una chiusura giornaliera inferiore a 10,069€ farebbe precipitare le quotazioni verso il III° obiettivo di prezzo in area 9,5322€. Su questi livelli un’inversione rialzista sarebbe molto probabile.

Poste Italiane

Poste Italiane: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.