Puntare ora su Microsoft a Wall Street proprio nel giorno delle 3 streghe?

La FED non fa paura per il momento ma l’attenzione verrà posta di volta in volta su quei dati macroeconomici che potrebbero dare spunti di ragionamento sulla spirale inflazionistica. Tassi al rialzo nel 2023 e se invece i dati che verranno pubblicati di volta in volta, allontaneranno o avvicineranno questa ipotesi? Oggi, ci sono altre situazioni che potrebbero attirare l’attenzione e sono le scadenze tecniche trimestrali.  Inoltre, ci sono molti titoli anche sottovalutati che ancora non hanno scelto che strada di breve termine seguire, se al rialzo o al ribasso. Fra queste c’è anche la società di Bill Gates che rispetto ai prezzi correnti presenta dei multipli interessanti e una forte area di sottovalutazione rispetto al fair value. Puntare ora su Microsoft a Wall Street proprio nel giorno delle 3 streghe?

Procediamo per gradi.

Lo scenario settimanale atteso era il seguente: 

debolezza fra lunedì e martedì con formazione del minimo settimanale e poi nuovo rialzo fino a ridosso della chiusura di contrattazione di venerdì.  Negli ultimi giorni però qualcosa potrebbe essere cambiato ed oggi diventa decisivo per confermare l’inizio di un ritracciamento o di nuovi rialzi.

Di seguito i livelli da monitorare per la seduta di contrattazione odierna:

Dow Jones

Tendenza ribassista in corso. Inversione rialzista solo con una chiusura giornaliera superiore a 34.333.

Nasdaq C. 

Tendenza ribassista in corso. Inversione rialzista solo con una chiusura giornaliera superiore a 14.130.

S&P 500

Tendenza ribassista in corso. Inversione rialzista solo con una chiusura giornaliera superiore a 4.251.

Cosa accadrà oggi? Solitamente le scadenze tecniche sono l’abbrivio di fasi direzionali e  quindi fra oggi e martedì 22 giugno (scadenza di setup annuale) si potrebbe decidere le sorti anche fino alla prima decade di agosto.

Puntare ora su Microsoft a Wall Street proprio nel giorno delle 3 streghe?

Il titolo Microsoft (NASDAQ:MSFT)  ha chiuso la giornata di contrattazione del 17 giugno a 260,90 in rialzo dell’1,37% rispetto alla seduta precedente. Da inizio anno, ha segnato il minimo a 210,97 ed il massimo a 262,58.

Il nostro Ufficio Studi calcola il fair value a 315 dollari per azione.

La strategia di investimento su Microsoft

Dal punto di vista grafico, la tendenza di breve, medio e lungo termine è rialzista e quindi fino a quando non si assisterà a chiusure giornaliere e poi settimanali inferiori ai 237,51 sono possibili ulteriori rialzi verso area 320 e poi 350 nei prossimi 1/3 mesi. Supporto di breve termine a 249,80.

Per chi possiede il titolo come da nostre precedenti indicazioni  deve attenersi ai livelli appena indicati, validi anche per chi volesse comprare a mercato.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te