Puntare forte su Ferrari potrebbe essere un affare per le prossime settimane

Grazie a un movimento da manuale, si sono venute a creare le condizioni per puntare forte su Ferrari con obiettivi rialzisti molto ambiziosi.

Ci sono due aspetti grafici che ci inducono all’ottimismo:

  • il ribasso dai massimi storici dovuto alla crisi dei mercati finanziari ha portato le quotazioni ad appoggiarsi sull’ultimo massimo importante dal quale nel 2018 inizio un importante ritracciamento;
  • il BottomHunter alla chiusura del 27 marzo ha dato un segnale di minimo (si veda figura seguente) che potrebbe dare un forte impulso rialzista alle quotazioni.

Dal punto di vista dei fondamentali i punti di forza dell’azienda del Cavallino Rampante sono:

  • Gli elevati livelli di margine del gruppo sono alla base di forti profitti.
  • Storicamente, l’azienda ha pubblicato cifre al di sopra delle aspettative.
  • Gli analisti hanno costantemente aumentato le loro aspettative di fatturato per l’azienda, il che offre buone prospettive per l’anno in corso e per i prossimi anni in termini di crescita del fatturato.
  • Nell’ultimo anno, gli analisti hanno regolarmente rivisto al rialzo le loro previsioni di vendita per l’azienda.

Certamente non mancano i punti di debolezza che si possono riassumere nei seguenti punti:

  • Il rapporto tra il valore d’impresa e le vendite è tra i più alti al mondo.
  • Con un rapporto P/E atteso a 39 e 33,67 rispettivamente per l’esercizio in corso e per i prossimi anni, la società opera con elevati multipli di utile.
  • L’azienda paga agli azionisti un piccolo o nessun dividendo. Per questo motivo, non è una società di rendimento.

Dove può arrivare il rialzo di Ferrari?

Le azioni Ferrari (MIL:RACE) hanno chiuso  la seduta del 30 marzo in rialzo dell’1,13%,  a quota 139,15€, rispetto alla seduta precedente.

La proiezione in corso sul titolo è rialzista e non ha più ostacoli lungo il cammino che porta l I° obiettivo di prezzo in area 150,665€. Una chiusura settimanale sopra questo livello aprirebbe a un ulteriore allungo verso area 187,473€ per un rialzo del 25% circa. La massima estensione si trova in area 224€.

Una chiusura settimanale inferiore a 127,868€ farebbe crollare le speranze dei rialzisti dando nuovo impulso ai ribassisti.

Conclusione: puntare forte su Ferrari solo nel caso di chiusure settimanali superiori a 150,665€.

ferrari

Ferrari: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione.

Approfondimento

Gli articoli precedenti riguardanti il titolo Ferrari sono disponibili qui.

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.