Pulire questi 3 oggetti a costo zero con mezza patata e restare strabiliati dal risultato

Usare mezza patata è uno dei metodi migliori per ridare splendore alle padelle. Ma non molti sanno che le patate sono fantastiche per pulire anche altre superfici.

Amate per il loro gusto e la duttilità in cucina. Questi tuberi ci aiutano anche a ripristinare numerosi utensili, facendoli tornare come nuovi senza spendere un euro in più. L’amido contenuto nella patata cruda è un ottimo solvente. Inoltre, esso protegge i materiali anche in caso di sporco incrostato.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Ecco perché utilizzare una patata nelle pulizie è geniale. Vediamo come pulire questi 3 oggetti a costo zero con mezza patata e restare strabiliati dal risultato.

Il vetro

Il vetro è un materiale ampiamente utilizzato. Ne esistono di varie tipologie in base all’oggetto che andranno a costituire: esiste il vetro temperato, quello a basso emissivo, il doppio o triplo vetro, quello acustico.

Tutti, però, presentano il problema degli aloni. Utilizzando una grossa patata tagliata a metà e strofinandola sul vetro questo problema verrà risolto. Successivamente sarà necessario utilizzare dell’alcool e della carta per ripulire definitivamente la superfice.

Questo metodo vale anche per gli occhiali da vista, maschere e occhialini da sub. Chi li indossa sa quanto è fastidioso quando si appannano e non permettendo una visione chiara. Qui interviene la patata che, tagliata a metà, va strofinata nella parte interna delle lenti. L’amido svolgerà un’azione anti-condensa che impedirà al calore di appannare le lenti.

Pulire questi 3 oggetti a costo zero con mezza patata e restare strabiliati dal risultato

La pulizia degli oggetti d’argento può dare filo da torcere. Tra gli espedienti naturali ed economici che si possono utilizzare per questo materiale, rientra anche la patata. In questo caso essa non verrà utilizzata a crudo.

Per pulire l’argento si userà, invece, l’acqua delle patate bollite. L’acqua, ormai ricca degli amidi della patata, contrasterà l’argento macchiato immergendo gli oggetti direttamente nel liquido. Questo deve essere lasciato intiepidire prima. Lasciamo l’argenteria per circa un’ora in ammollo, poi lasciamo asciugare e procediamo col la solita lucidatura. Vedremo che le macchie saranno scomparse. Con le patate si ottengono queste e altre mirabilie.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te