Pulire gli asparagi selvatici bianchi e verdi per cucinarli con 1 trucco

Gli asparagi sono verdure molto delicate e pregiate, che sulla tavola possono arricchire i piatti con classe. Oltre che dare l’opportunità, a chi li gusta, di poter beneficiare di straordinarie proprietà nutritive. I gustosi asparagi possono impreziosire primi caldi e fumanti come risotti oppure anche comparire nella composizione di piatti freddi. Sono perfetti anche per una dieta vegetariana, magari insieme alle versatili zucchine, a cui aggiungono sapore.

La gran parte del merito va ai loro germogli, la parte più prelibata. Ma anche i gambi possono trovare impiego in cucina. Certo, però, la preparazione degli asparagi, per qualsiasi ricetta, necessita di dovute accortezze. Soprattutto relative alla pulizia degli ortaggi.

La preparazione

Gli asparagi vengono coltivati prevalentemente nelle Regioni del Nord e del centro Italia. Siamo abituati a identificarli come quasi tutti uguali, verdi, sottili, a punta e con gambo lungo. Pochi sanno che ne esistono, in realtà, almeno 200 varietà. Tra queste, le più comuni sono quelle degli asparagi selvatici, bianchi e verdi. Ai fini della migliore esaltazione del loro gusto e per l’ottima riuscita delle preparazioni in cucina, è importante sapere come pulire gli asparagi.

Le verdure vanno lavate con cura sotto acqua fredda corrente, eliminando la parte finale bianca e dura. Gli asparagi devono poi essere pelati e privati dei filamenti. Questo lavoro può sembrare lungo e minuzioso. Esiste però un trucco, tanto semplice quanto furbo, che permette di velocizzare le operazioni.

Pulire gli asparagi selvatici bianchi e verdi per cucinarli con 1 trucco

Possiamo pulire gli asparagi più velocemente in cucina, utilizzando un semplice spago. Questa tecnica è davvero semplicissima e assicura delle operazioni molto rapide, utili prima di procedere con la cottura degli ortaggi. Certamente, per prima cosa, dovremmo assicurarci di lavare per bene gli asparagi, per eliminare qualsiasi residuo di terra eventualmente presente sugli ortaggi. Quindi dovremo riunirli, ora puliti, raccogliendoli in uno o più mazzetti, a seconda del quantitativo necessario alla nostra ricetta. Dovremo dividerli in base alle dimensioni e quindi legarli con il nostro semplice spago per alimenti.

Ora appoggeremo il mazzo di asparagi su un tagliere di legno pulito. Qui, in un colpo solo, elimineremo a tutto il gruppo le parti finali, con un coltello. Inoltre, pareggeremo le verdure. Potremo così pulire gli asparagi selvatici bianchi e quelli verdi che saranno subito pronti per essere cotti. Li metteremo, quindi, in piedi, con le punte in alto, all’interno di una pentola alta e stretta e colma di acqua. Potremo quindi cuocerli per 15 minuti e usarli per la ricetta preferita.

Lettura consigliata

Si prepara subito questo tortino di asparagi e uova che tra i suoi ingredienti ha un’eccellenza italiana

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te