Pulire e cucinare le cozze sarà un gioco da ragazzi se evitiamo questi comunissimi errori

Le cozze sono uno dei molluschi più amati e apprezzati della nostra cucina. E questo perché sono decisamente versatili e si prestano a moltissime ricette diverse. Ad esempio bastano 2 ingredienti e un bicchiere di prosecco per dare alle cozze un gusto sensazionale. In pochi, però, sanno come trattarle al meglio per non rovinarle e per godere al massimo del loro straordinario sapore. Ma niente paura. Pulire e cucinare le cozze sarà un gioco da ragazzi se evitiamo questi comunissimi errori. Vediamo quali sono e impariamo tutti i trucchetti degli chef per fare dei nostri molluschi un vero capolavoro. Ci serviranno soltanto un minimo di pazienza e di attenzione.

Pulire e cucinare le cozze sarà un gioco da ragazzi se evitiamo questi comunissimi errori

Il primo errore che spesso facciamo è quello di acquistare le cozze senza sapere da dove vengono per poi mangiarle crude. Scegliamo sempre le cozze che recano in bella evidenza il luogo di provenienza e tendiamo a preferire quelle nostrane. Oltre ad aiutare l’economia saremo quasi sicuri che sono state accuratamente controllate.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

E anche se siamo tranquilli sulla loro origine, dovremmo sempre cuocerle per eliminare microrganismi come salmonelle e enterobatteri potenzialmente dannosi per la salute.

Un altro sbaglio è quello di farsi convincere dalle dimensioni del guscio al momento dell’acquisto. Ma non è detto che a gusci grandi corrispondano molluschi altrettanto grandi. Non c’è nessuno che può darci la sicurezza del contenuto ma in linea di massima è bene diffidare da gusci grandi a prezzi bassissimi.

Mai, infine, farsi convincere dalla centrifuga per pulire le cozze. Se da un alto ci faciliterà i compiti di pulizia togliendo incrostazioni e sporco, dall’altro rischia di rompere i gusci. E con il guscio rotto i molluschi tendono a seccarsi e a diventare immangiabili.

Pulizia e cottura sono fondamentali

Un altro degli errori più comuni con le cozze è quello di dare poca attenzione alla pulizia. Le operazioni fondamentali sono due: la rimozione dello sporco dal guscio e quella del bisso, il filamento interno. Ci serviranno pazienza e attenzione per non rovinarle e non romperle ma verremo ampiamente ripagati al momento della cottura. Se siamo in difficoltà possiamo aiutarci con uno spazzolino o con un coltello. Per togliere facilmente il bisso dobbiamo stringere le valve e rimuoverlo con un movimento rapido e veloce. Altrimenti rischiamo di tirare fuori anche il mollusco.

E siamo finalmente arrivati alla cottura. Per evitare l’effetto gomma dovremmo sempre togliere i molluschi dal fuoco appena si schiudono i gusci. Cuocerle troppo o con la fiamma troppo alta rischia di rovinarle in maniera irreparabile.

Approfondimento

Nessuno resisterà a questa incredibile e poco conosciuta ricetta a base di cozze

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te