Pubblici esercizi, la ruota non gira nel verso giusto

Pubblici esercizi, la ruota non gira nel verso giusto. Le difficoltà a tre settimane dalla riapertura restano per i Pubblici esercizi. Gli incassi registrati sono dimezzati rispetto all’anno precedente e per i Pubblici esercizi, la ruota non gira nel verso giusto. I riflessi sono anche sulla forza lavoro: il personale impiegato è ancora ridotto. Il centro Studi della Federazione Italiana Pubblici Esercizi delinea un quadro altamente preoccupante. L’analisi dell’andamento di bar e ristoranti in questo primo periodo della fase 2 lascia con l’amaro in bocca e acuisce le difficoltà degli stessi imprenditori.

Ripresa lenta

Tante ombre e poche luci, ormai a tre settimane dall’ok alla riapertura, le attività hanno rialzato la saracinesca ma presto con questo andazzo dovranno chiuderla. Vige una forte incertezza sul futuro: la preoccupazione più incalzante è che i volumi di attività pre-Covid non si raggiungeranno più. Sia bar che ristoranti viaggiano con un fatturato dimezzato. Un colpo dovuto alla poca presenza di gente in strada e alla totale mancanza dei turisti. Anche la clientela affezionata si è allontanata da prendere un caffè oppure a sedersi a tavola per mangiare.

Aiuti dallo Stato

Solo la metà degli intervistati ha confessato di aver avuto l’ok al prestito garantito in base al Decreto Liquidità. Gran parte ha fatto richiesta per importi fino a 25mila euro, solo un 13% per una somma maggiore.

Resta la sfiducia e la delusione

Di questo passo nessuno dei Pubblici esercizi riuscirà ad andare avanti. Se non arrivano misure di sostegno sul versante dei costi, la capacità di tenuta delle imprese si polverizzerà. Non c’è alle spalle una robusta capacità finanziaria. Bisogna agire subito e trovare una soluzione. Aldo Cursano, Vicepresidente Vicario di Fipe chiede al Governo interventi sul costo del lavoro, su canoni di locazione e Imu, sulle scadenze fiscali.

Oggi le imprese non si possono reggere sulle proprie gambe. La strada è sempre più difficile anche per la mancanza di stranieri. Per i Pubblici esercizi, la ruota non gira nel verso giusto e la disperazione aumenta.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te