Proteggere mani e piedi dal freddo con queste due verdure

Decisamente ricorderemo questo inverno come il più freddo degli ultimi anni. Tanta, tantissima neve al nord, e altrettanta pioggia al centro sud. Per nostra fortuna è rispuntato il sole in tutta la penisola, dopo settimane di precipitazioni. Ma, le temperature, in buona parte della penisola rimangono comunque molto fredde. E, a farne le spese, le estremità del nostro corpo: mani e piedi per primi. Le mascherine, almeno servono a proteggerci il viso, ma se certe mattine usciamo senza guanti, rischiamo realmente un assideramento. Lo stesso possiamo affermare per i piedi, che cerchiamo di coprire anche con doppie calze. Ma, è possibile proteggere mani e piedi dal freddo con queste due verdure che portiamo sempre in tavola.

La polpa della cipolla

Nella cucina degli italiani non può mancare assolutamente la cipolla. Oltre a donare gusto e sapore ai nostri piatti è una splendida alleata e alla nostra salute. Consumarla, soprattutto cruda, ci permetterà infatti di approfittare delle sue virtù antibiotiche, antisettiche e antinfiammatorie. Ma, in pochi sanno che la sua polpa è fantastica anche per eliminare i geloni da mani e piedi. Ci basterà semplicemente frullare la metà di una cipolla, spalmandola direttamente sulla pelle gelata. Un impacco che, in circa 20 minuti, ci aiuterà a eliminare prurito, gelo e arrossamento da freddo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

La polpa della patata

Molto simile per concretezza ed efficacia, anche la patata. Ma, con la variante rispetto alla cipolla, di riuscire a lenire anche le scottature e le bruciature. Per tornare, invece, alla nostra missione di proteggere mani e piedi dal freddo con queste verdure, ecco come fare:

  • sbucciamo una patata, laviamola bene e mettiamola nel frullatore anche cruda;
  • spalmiamola sulle zone colpite dai geloni e dal freddo, avvolgendo la polpa in una garza, che manterremo per circa un’oretta;
  • al termine, risciacquiamo con acqua tiepida per accorgerci che la polpa della patata avrà veramente raggiunto lo scopo di portare sollievo alla nostra pelle.

Per i piedi gelati

Un altro rimedio di antichissima data e molto efficace per i piedi gelati è quello con l’acqua del sedano. Facciamone bollire un po’ e versiamo dei gambi di sedano tagliati, lasciandoli in immersione per 5/6 minuti. Raffreddiamo, ma non troppo, e affidiamoci a questo benefico pediluvio per ristorare i nostri piedi infreddoliti. Ne approfittiamo per suggerire l’approfondimento di un’altra verdura comune e benefica per la salvaguardia della salute.

Approfondimento

Abbassare la glicemia con il pomodoro è davvero possibile

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te