Prospettive e potenzialità di guadagno dei 2 titoli che possono decretare il successo di Piazza Affari

Nella Borsa di Milano soprattutto un settore ha un peso determinante sull’andamento dei prezzi. Le performance dei titoli bancari incidono pesantemente sull’andamento di Piazza Affari in particolare dell’indice maggiore. Ecco che diventa determinante individuare prospettive e potenzialità di guadagno dei 2 titoli che possono decretare il successo di Piazza Affari.

Nelle ultime settimane abbiamo assistito chiaramente ad un legame stretto tra l’andamento dei titoli bancari e quello dell’indice maggiore di Piazza Affari. Unicredit e Intesa Sanpaolo, sono i 2 maggiori titoli del credito per capitalizzazione della Borsa italiana ma non sono gli unici. Piazza Affari è ricca di titoli del settore bancario. Nel paniere delle 40 azioni a maggiore capitalizzazione ci sono anche Banco BPM e Banca BPER, Mediobanca e Fineco, Banca Mediolanum e Banca Generali. Per non parlare degli altri nel resto del listino.

Ecco perché l’andamento della Borsa è strettamente legato ai risultati di questo settore. Tuttavia Intesa Sanpaolo e Unicredit sono quelli che più di tutti sono in grado di incidere sull’andamento della Borsa. Inoltre sono da tempo i protagonisti del risiko bancario italiano.

Prospettive e potenzialità di guadagno dei 2 titoli che possono decretare il successo di Piazza Affari

Partiamo con Unicredit. Il titolo (MIL:UCG) nell’ultima settimana ha segnato il massimo dal marzo del 2020. Nell’ultimo anno l’azione ha guadagnato il 60% mentre negli ultimi 6 mesi è salita del 26%. Il superamento dell’ostacolo degli 11 euro apre interessanti prospettive di crescita per i prezzi. Se l’azione proseguirà al rialzo avrà la possibilità di raggiungere il target dei 13 euro. Raggiunto questo livello, il successivo ambizioso target è quello dei 14 euro, massimo toccato a febbraio 2020 e precedente al successivo crollo dei mercati. Al ribasso se i prezzi torneranno sotto gli 11 euro con una chiusura settimanale, scenderanno almeno fino a 10 euro e probabilmente fino a 9 euro.

Intesa Sanpaolo ha avuto performance meno brillanti della rivale Unicredit. Nell’ultimo anno il titolo ha guadagnato il 50% ma negli ultimi 6 mesi la performance è stata solo del 5%. I prezzi di Intesa Sanpaolo hanno davanti 2 ostacoli, il primo è a 2,5 euro e il secondo a 2,6 euro. Superate queste resistenze l’azione può spingersi fino a 3,2 euro, massimo raggiunto nella primavera del 2018. Una discesa dei prezzi sotto 2,3 euro costituirà un primo allarme, mentre una chiusura settimanale sotto 2,2 metterà fine all’attuale trend rialzista.

Approfondimento

2 importanti titoli dalle performance strepitose che in 3 mesi possono guadagnare fino al 20%

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te