Primavera tempo di integratori ma attenzione ai loro danni collaterali 

La primavera, col cambio stagionale tra freddo e caldo, è tradizionalmente il periodo in cui assumiamo gli integratori. Validi per supportare sia la mente che il fisico, dobbiamo però sempre concordarli col medico o quantomeno col farmacista di fiducia. Infatti, adesso, a primavera tempo di integratori ma attenzione ai loro danni collaterali possibili sul nostro organismo. Vediamo assieme ai nostri Esperti della Redazione questo vero proprio business che solo in Italia muove ogni anno circa quattro miliardi di euro.

Qualche dato giusto per capirne l’importanza

Primavera tempo di integratori ma attenzione ai loro danni collaterali, che molti ignorano, acquistando senza un parere medico. Si calcola che solo nel nostro paese, ogni anno compriamo oltre 250 milioni di confezioni di integratori. Calcolando la nostra popolazione, equivale quasi a 5 confezioni a testa. Un mercato che non solo non conosce crisi, ma addirittura è sempre in crescita. Questo, anche perché, molte delle migliori aziende del settore sono italiane e lavorano davvero bene.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Libera vendita ma attenzione alle controindicazioni

Come ben sappiamo gli integratori sono in libera vendita, senza necessità di alcuna ricetta. Dobbiamo, però, ricordarci che:

  • possono interagire e interferire con dei farmaci che assumiamo;
  • possono produrre diarrea;
  • potrebbero favorire dolori e fastidi allo stomaco.

Quando li andiamo ad acquistare, dobbiamo essere consapevoli di ciò che stiamo facendo, conoscendo comunque caratteristiche e ingredienti di questi prodotti. Ribadiamo che, non parliamo di farmaci, ma comunque di prodotti che potrebbero favorire effetti anche indesiderati. Nello specifico, coloro che soffrono di patologie renali e cardiache devono assolutamente farsi seguire nell’acquisto e nel dosaggio. Mamme in gravidanza e in allattamento devono preventivamente parlarne con lo specialista che le segue.

Dobbiamo quindi prendere per forza gli integratori?

A questo punto potrebbe sorgere spontanea la domanda: per quale motivo dobbiamo prendere gli integratori? Ne abbiamo effettivamente bisogno? Un soggetto che segua una dieta equilibrata, faccia attività sportiva o motoria regolare e non ecceda in fumo e alcol, solitamente non ne avrebbe bisogno. Ci sono però delle situazioni particolari e delle mansioni specifiche che possono richiedere l’integrazione di minerali, vitamine e amminoacidi. Solo per citare i più conosciuti. L’importante è scegliere l’integratore che fa per noi, seguendo le direttive di chi ne sa.

Approfondimento  

Perché i nutrizionisti considerano questa colazione la migliore in assoluto

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te