Presto si potrebbe capire se il titolo Banco BPM sia in grado di partire per un rialzo del 50%

Negli ultimi 5 anni Banco BPM è stato tra i migliori titoli bancari italiani facendo meglio della media del settore. La grande corsa, però, potrebbe essere arrivata al capolinea.

Come si vede dal grafico, infatti, le quotazioni hanno raggiunto il I obiettivo di prezzo in area 2,993 euro. Questo livello rappresenta anche il massimo recente dove si sono arenati gli ultimi due tentativi di rialzo.

Una chiusura settimanale superiore a questo livello aprirebbe le porte al raggiungimento del II obiettivo di prezzo in area 3,615 euro e a seguire al raggiungimento di area 4,237 euro (III obiettivo di prezzo), massima estensione del rialzo in corso.

Qualora, invece, il break rialzista dovesse fallire, allora le quotazioni potrebbero tornare nuovamente in area 2,4 euro.

Vista la situazione grafica, quindi, presto si potrebbe capire se il titolo Banco BPM sia in grado di partire per un rialzo del 50%

La valutazione del titolo

La società presenta multipli di guadagno molto interessanti e il prezzo dell’azienda rispetto al valore netto contabile fa apparire l’azione come relativamente economica. Anche il Price to Book ratio presenta interessanti prospettive di apprezzamento. Inoltre in base al consensus degli analisti che seguono l’azienda, l’Utile Netto per Azione (EPS) dovrebbe crescere notevolmente nei prossimi esercizi.

Tuttavia va notato che con un rapporto prezzo/utili previsto di 8,26 e 8,11 rispettivamente per l’esercizio in corso e per il prossimo esercizio, l’azienda opera con multipli di utili molto elevati.

In prospettiva futura, però, il titolo potrebbe avere un grande interesse per investitori in cerca di rendimento. Dopo anni, infatti, la società è tornata a distribuire il dividendo con un rendimento del 2%. Per i prossimi anni, invece, gli analisti prevedono un rendimento superiore al 5%.

Gli analisti hanno un consenso medio accumulare con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione del 25%.

Presto si potrebbe capire se il titolo Banco BPM sia in grado di partire per un rialzo del 50%: le indicazioni dell’analisi grafica

Banco BPM (MIL:BAMI) ha chiuso la seduta del 4 febbraio in area 2,89 euro in ribasso dell’1,33% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

banco bpm

 

Approfondimento

I rialzisti lasciano la porta aperta per ulteriori allunghi sul Ftse Mib Future, ma un profondo ribasso potrebbe essere alle porte

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te