Prestiamo attenzione a come conserviamo i cibi in scatola aperti in frigo se non vogliamo rischiare l’insorgere di queste gravi malattie 

In questi ultimi anni, i cibi in scatola hanno e continuano ad ottenere un discreto successo essendo questi prodotti presenti in tutte le nostre dispense ed in tutti i supermercati.

Bisogna pensare che questo metodo di conservazione è stato creato durante la II Guerra Mondiale, per assicurare ai soldati il consumo di carne. Questa era difficilmente reperibile in quelle condizioni dato che era impossibile cucinarla. Ma anche conservarla adeguatamente.

Oggi questo metodo di conservazione ha interessato non solo carne in scatola ma anche la frutta, come pesche, ananas uva. Oppure i legumi come lenticchie e fagioli, il pesce come tonno e sgombro. Addirittura in mercati esteri troviamo piatti pronti in scatola come gli spaghetti al sugo, ravioli, zuppe e tanto altro.

Ecco gli errori che commettiamo ogni volta che apriamo una lattina di cibo in scatola che potrebbe costarci caro per la nostra salute

I cibi in scatola sono veramente tanti e soprattutto di diverse tipologie. Anche per questo motivo non possono mai mancare nella nostra lista della spesa.

Prestiamo attenzione a come conserviamo i cibi in scatola aperti in frigo se non vogliamo rischiare l’insorgere di queste gravi malattie. Una recente ricerca condotta dal Dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti insieme a numerose università ha evidenziato che conservare i cibi in scatola già aperti nel frigo, potrebbe costarci caro in termini di salute. Attraverso il naturale processo di ossidazione, possono disperdersi alcune sostanze potenzialmente nocive come il bisfenolo A.

Bisogna limitare ogni possibile contatto con l’ossigeno ad esempio riponendo la scatoletta all’interno di un contenitore di vetro

Quindi se ci rimane del cibo in scatola che vogliamo utilizzare in un secondo momento, non commettiamo errori gravi per la nostra salute. Prestiamo attenzione a come conserviamo i cibi in scatola aperti in frigo se non vogliamo rischiare l’insorgere di queste gravi malattie. Approfittiamo del fatto che le soluzioni sono molteplici e tutte a portata di mano.

Se rimangono dei fagioli o delle lenticchie prendiamo la lattina con il contenuto e sigilliamola in un barattolo di vetro o di plastica per evitare l’ossidazione. Inoltre le lattine enormi possono essere protette con pellicola trasparente ed ottenere lo stesso risultato.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te