Prepariamo questa crostata sublime per una colazione sana e che ci conquisterà con tutta la sua dolcezza e la sua genuinità

Abbiamo più volte visto nei nostri articoli come sia importante la colazione del mattino. Secondo delle recenti statistiche internazionali, da questo punto di vista noi italiani saremmo un po’ carenti. Facciamo colazioni abbondanti, alle volte anche all’inglese, soprattutto quando siamo in ferie. Il problema riguarda invece la quotidianità, quando spesso assumiamo poco più di un caffè a inizio giornata. Un vero e proprio trauma per il nostro organismo che dovrebbe invece immagazzinare benzina per il resto della giornata. Ecco, allora prepariamo questa crostata sublime e perfetta per una colazione sana e che ci conquisterà con tutta la sua dolcezza e la sua genuinità. Nulla di meglio di una fetta di torta casalinga e piena di vitamine per dare il via alle battaglie quotidiane.

Tutti gli ingredienti della nostra crostata

Ecco cosa ci servirà per la nostra ricetta. Per la tradizionale frolla:

  • 230 gr di farina;
  • 130 gr di burro o circa 100 di olio se preferiamo;
  • 80 gr zucchero a velo;
  • 40 gr tuorlo d’uovo;
  • buccia di limone grattugiato;
  • 1 pizzico di sale e 1 pizzico di cannella.

Per il ripieno:

  • 350 gr di pere Angelica, Williams o Abate;
  • 70 gr di burro fuso, in alternativa 40 gr di olio;
  • 40 gr di zucchero a velo;
  • 130 gr di amaretti;
  • 90 gr di mandorle tritate o pinoli;
  • buccia limone grattugiato.

Prepariamo questa crostata sublime e perfetta per una colazione sana e che ci conquisterà con tutta la sua dolcezza e la sua genuinità

Veniamo subito alla preparazione:

  • tagliamo a pezzetti le pere, sbriciolando gli amaretti, e tritando le mandorle o i pinoli grossolanamente;
  • mescoliamo tutto assieme in una terrina, con l’aggiunta di zucchero a velo e burro fuso, o olio, lasciando mantecare;
  • dopo aver preparato la frolla, impastiamo tutti gli ingredienti col burro ammorbidito o l’olio;
  • formiamo l’impasto vellutato e mettiamolo in una pellicola per 15 minuti in freezer;
  • dedichiamoci alla stesura della pasta, bucherellandola con una forchetta e adagiandoci sopra il composto di pere, amaretti, mandorle o pinoli, montando a neve anche l’albume assieme a un po’ di zucchero a velo ed eventualmente della frutta secca avanzata e sbriciolata;
  • stendiamo sul ripieno per rendere la torta ancora più buona e saporita;
  • inforniamo in versione statica, a 180 gradi per una mezzoretta.

Serviamo con una bella spolverata di zucchero a velo.

Approfondimento

Una torta di mele diversa dal solito ma ugualmente buona quella normanna

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te