Prendere troppo sole potrebbe portarci a sviluppare questo tumore sempre più diffuso 

Prendere la tintarella al mare è uno dei piaceri più amati da coloro che spendono le proprie vacanze estive in spiaggia. In tanti si scordano così la crema solare e finiscono per bruciarsi sotto al sole cocente. Un’abitudine sbagliata, che potrebbe avere nel tempo delle serie conseguenze. Infatti, prendere troppo sole potrebbe portarci a sviluppare questo tumore sempre più diffuso.

Un tumore sempre più diffuso

Il melanoma cutaneo è una forma tumorale causata da una degenerazione dei melanociti, cellule epidermiche che danno normalmente luogo ai comuni nei. Questa tipologia di tumore tende a non svilupparsi nei bambini e colpisce prevalentemente soggetti tra i 45 e i 50 anni di età.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Secondo quanto riportato dall‘AIRC l’incidenza di questa malattia ha conosciuto una crescita continua, arrivando a raddoppiare tra il 2008 e il 2018. Le cause maggiori di questo tumore sono da ricercare in un’eccessiva esposizione solare, come anche nell’abuso di lampade e nell’uso eccessivo di lettini solari. Il rischio di contrarre questa malattia risulta maggiore nei soggetti con molti nei oppure che hanno le lentiggini, come anche nei soggetti dalla carnagione chiara.

Prendere troppo sole potrebbe portarci a sviluppare questo tumore sempre più diffuso

Per evitare lo sviluppo di questa malattia, che secondo quanto riportato dall’AIRC ha interessato all’incirca 14.000 persone solamente nel 2017, basta seguire semplici regole.

In primis è consigliato non esporsi troppo al sole, stando particolarmente attenti alle ore più calde della giornata.

Secondariamente, è consigliato di utilizzare spesso una crema solare adeguata alla propria pelle e portare il capello anche sotto l’ombrellone.

Infine, è importante fare una particolare attenzione ai bambini. Infatti, lo sviluppo del melanoma cutaneo è molto lungo e può iniziare proprio durante l’età infantile.

Per concludere, rimandiamo a questo articolo per un vademecum su come riconoscere facilmente i sintomi di questa sempre più diffusa forma tumorale.

Approfondimento

Attenzione, ecco il metodo più sicuro per abbronzarsi evitando scottature e inestetismi

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te