Potrebbe essere questo il momento per puntare forte sulle azioni delle banche italiane

La fase di riaccumulazione delle ultime settimane del Ftse Mib Future promette molto di buono e il nostro Ufficio Studi ritiene che ci siano tutte le probabilità molto elevate per assistere ad un forte allungo.

In base ai nostri calcoli, si è vicini ad un’esplosione dei prezzi di alcuni settori di Piazza Affari. Attendiamo interessanti sviluppi dalle small cap con alcuni titoli quotati all’AIM, fra cui Alfio Bardolla Training Group, Arterra Bioscience, Immsi, Italian Wine Brands e Mondo Tv.

Inoltre, riteniamo che sia ben posizionato al rialzo il settore media (Mondadori e Mediaset) e telecomunicazioni e potrebbe essere questo il momento per puntare forte sulle azioni delle banche italiane.

Attenzione quindi, queste potrebbero essere ottime opportunità da cogliere al volo.

Procediamo per gradi.

Se analizziamo i titoli azionari delle banche italiane, ci rendiamo conto che negli ultimi 20 anni hanno seguito peggiorando la performance del Ftse Mib con ribassi in alcuni casi anche del 90%.

Più volte su queste pagine abbiamo scritto che il Ftse Mib ha probabilmente segnato il bottom pluriennale e che sia in corso una risalita verso i massimi dell’anno 2000, livello che potrebbe essere raggiunto entro 2/3 anni.

Quindi, i settori più penalizzati degli ultimi anni, fra cui quello bancario, da ora in poi potrebbero fare la parte del leone.

Riteniamo che l’economia italiana, possa fare bene nei prossimi anni. Inoltre, che ci siano i presupposti per assistere alle riforme tanto attese e questo potrebbe far accelerare il ciclo economico.

Potrebbe essere questo il momento per puntare forte sulle azioni delle banche italiane

Su quali titoli del settore puntiamo?

BPER Banca, Intesa Sanpaolo e Unicredit (MIL:UCG).

BPER Banca, ultimo prezzo a 1,9730. Comprare con stop loss di lungo termine a 1,78 e mantenere per obiettivi sopra i 3 euro da raggiungere entro i prossimi 36 mesi.

Intesa Sanpaolo, ultimo prezzo a 2,3815. Comprare con stop loss di lungo termine a 2,14 e mantenere per obiettivi sopra i 4 euro da raggiungere entro i prossimi 36 mesi.

Unicredit, ultimo prezzo a 9,608. Comprare con stop loss di lungo termine a 8,54 e mantenere per obiettivi sopra i 20 euro da raggiungere entro i prossimi 36 mesi.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te