Potrebbe esplodere in modo violento il titolo D’Amico che rimane ancora sottovalutato di oltre il 100%

Ci sono titoli azionari che nonostante siano sottovalutati di molto sono fermi al palo per anni e a volte,  sfidando le leggi di gravità continuano a scendere. Cosa sanno i grafici che i bilanci non dicono? Difficile la risposta,  ma la nostra esperienza ci fa dire che nella normalità dei casi  un grafico che scende va sempre assecondato. Diversamente invece, i titoli sopravvalutati  che esplodono al rialzo e soprattutto con volumi scarsi. In questo caso, il consiglio è di starne lontano e di non poco, ma tanto.

Dopo un bel pò di mesi al ribasso, dove più volte abbiamo messo l’accento sulla sottovalutazione, ora potrebbe esplodere in modo violento il titolo D’Amico che rimane ancora sottovalutato di oltre il 100%.

D’Amico Int. Shipping  (MIL:DIS) ha chiuso la giornata di contrattazione del 7 gennaio a 0,0957. Il titolo nell’anno 2020,   ha segnato il minimo a 0,0638 ed il massimo a 0,1566.

L’azienda  trasporta via mare  principalmente prodotti petroliferi raffinati e olio vegetale attraverso varie navi a doppio scafo.

Potrebbe esplodere in modo violento il titolo D’Amico che rimane ancora sottovalutato di oltre il 100%

Le raccomandazioni degli altri analisti concordano per un target a 0,16 mentre i nostri calcoli, fatti normalizzando gli ultimi anni di bilancio, proiettano un target superiore a 0,40.

Potrà mai essere raggiunto questo livello di prezzo? Le variabili in gioco sono diverse e quindi non è detto che un target debba essere raggiunto, anzi potrebbe accadere il contrario, ovvero che un titolo sottovalutato prenda a correre ma al ribasso.

Per questo motivo, all’analisi di bilancio va sempre abbinata quella dei grafici  e gli stop loss devono sempre essere inseriti. Ci sono però titoli e questo potrebbe accadere anche per D’Amico (capitalizzazione di 112 milioni circa) che in caso di forti oscillazioni e queste possono verificarsi anche con bassi volumi, gli stop loss potrebbero essere saltati e portare a ingenti perdite in conto capitale.

Strategia di investimento

Il segnale odierno sembra di rottura e di abbrivio al rialzo. Il nostro consiglio è di comprare in apertura dell’8 gennaio con stop loss a 0,0862 ed obiettivo primo a 0,1566 che potrebbe essere raggiunto in pochi mesi.

Il nostro giudizio è Strong Buy Long term.

Si procederà per step.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te