Trasforma la tua MT4 in uno strumento professionale grazie a MQL Suite, apri un conto reale con INFINOX - Scopri di più

Poste Italiane sostenute dal risparmio gestito

Poste Italiane (PST.IT) ha chiuso la seduta del 29 novembre a 6,706€ in sostanziale parità vista la variazione dello 0,06%.

Il titolo ha segnato il massimo annuale a 8,06€ il 1 agosto ed il minimo a 5,892€ il 2 gennaio .

Il risparmio gestito premia Poste Italiane (fonte MilanoFinanza)

Il mese di ottobre non è stato facile per i mercati finanziari. Questa cosa ha portato a un forte deflusso dal risparmio gestito.  L’industria ha chiuso con un saldo netto pari a 940 milioni di euro, dopo i 437 milioni di settembre, per un totale da inizio anno di 12,89 miliardi. Un valore debole rispetto al 2017 quando nei dieci mesi il saldo era stato di 87,3 miliardi.

Per quanto riguarda le singole società di gestione, si registra un boom delle Poste con un risultato di 4,5 miliardi trainato dalle gestioni di portafogli istituzionali mentre i suoi fondi aperti hanno avuto una raccolta in rosso per 69 milioni.

Amazon sfida Poste Italiane? (fonte IlSole24Ore)

Due società collegate ad Amazon (Amazon Italia Logistica e Amazon Italia Trasport) hanno ottenuto l’autorizzazione come operatori postali.

Amazon potrà dispiegare così la sua enorme rete di logistica sul Paese con la sua filiera di consegne a domicilio. Ora bisognerà capire come la piattaforma è intenzionata a capitalizzare la filiera italiana, alle prese con un processo di riconversione di un business sempre meno profittevole.

Nell’agosto 2017, il ddl concorrenza dell’allora governo Gentiloni ha abbattuto una degli ultimi tabù monopolistici di Poste Italiane. I servizi di notifica e comunicazione degli atti giudiziari, oltre che delle notifiche a violazioni del Codice della Strada. Proprio Poste Italiane è uno dei soggetti più insidiati dall’ultima reincarnazione dell’azienda americana. Il gruppo starebbe lavorando su una sua evoluzione in chiave e-commerce, sfruttando la capillarità della sua presenza sul territorio. L’entrata in campo di Amazon rischia di giocare a suo sfavore, o comunque di costringere Poste a gareggiare con un concorrente attrezzatissimo.

Analisi tecnica di Proiezionidiborsa su Poste Italiane

Sul titolo è in corso una proiezione rialzista che al momento stenta a decollare. Sta trovando, infatti, molta difficoltà nel superare la resistenza in area 6,7618€. La rottura di questo livello in chiusura di giornata aprirebbe le porte al raggiungimento di area 7,429€ e a seguire di area 8,5124€.

Viceversa la rottura di area 6,6€ favorirebbe il ritorno verso i minimi annuali.

Del medio/lungo periodo abbiamo riferito in un precedente articolo Poste Italiane: sconsigliati acquisti.

Poste Italiane: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero

Poste Italiane: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero

Poste Italiane sostenute dal risparmio gestito ultima modifica: 2018-11-30T08:42:02+00:00 da redazione
Opera sui Mercati con XM
Opera sui Mercati con XM
Sicurezza e affidabilità per il tuo trading professionale con FXDD
Sicurezza e affidabilità per il tuo trading professionale con FXDD



Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.