Possiamo riciclare alcuni oggetti da buttare e farli diventare utilissimi per la casa

Limitare lo spreco e il consumo dovrebbero essere un obiettivo comune a tutti noi. Non solo evitare di buttare via tutto ciò che non è perfettamente nuovo fa bene al pianeta, ma porta benefici anche al nostro portafoglio. In più alcuni oggetti, anche se rovinati, possono ancora essere utili e risolvere alcuni problemi quotidiani. Possiamo riciclare alcuni oggetti da buttare e farli diventare utilissimi per la casa.

Cannucce

A partire dal 2021 l’Unione Europea ha bandito le cannucce e altri oggetti di plastica monouso. Tuttavia potremmo ancora averne in casa di vecchie. Piuttosto che buttarle via senza usarle, o semplicemente dopo averle usate, impariamo a riciclarle. Infatti possono diventare utilissime per organizzare i cavi elettrici in ben due modi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il primo metodo prevede di tagliare le cannucce in pezzi della lunghezza necessaria. Pratichiamo poi un taglio dritto su tutta la lunghezza così che il nostro pezzo si possa aprire e chiudere attorno a un cavo elettrico. Ora con un pennarello indelebile scriviamo il nome o la funzione del filo in questione. In questo modo sapremo sempre di cosa si tratta e i nostri fili saranno ben catalogati.

Il secondo metodo invece permette di “legare” assieme una serie di cavi disordinati, per esempio sulla nostra scrivania. Prendiamo un temperino e temperiamo la cannuccia per tutta la lunghezza. Otterremo così una specie di ricciolo. Prendiamo i nostri cavi elettrici e teniamoli tutti vicini, quindi avvolgiamo la cannuccia temperata attorno ai fili per tenerli tutti insieme e in ordine.

Pulizie

Possiamo riciclare alcuni oggetti da buttare e farli diventare utilissimi per la casa. In particolare esistono due oggetti di uso quotidiano che dopo un po’ buttiamo via anche se sono ancora funzionali.

Il primo è la spugna per piatti. Questa infatti è perfetta per pulire gli infissi delle finestre. In particolar modo se abbiamo le finestre a scorrimento su rotaie questo oggetto sarà una vera e propria manna dal cielo. Prendiamo una vecchia spugna, schiacciamola bene sulle rotaie e pratichiamo dei tagli in corrispondenza dei solchi che vediamo. In questo modo avremo uno strumento ad hoc per pulire proprio quella zona così polverosa e difficile da raggiungere.

Il secondo oggetto è lo spazzolino da denti. Come già spiegato in questo articolo i suoi usi sono davvero tantissimi. Oltre ad essere piccoli e maneggevoli possono anche essere modificati per raggiungere gli spazi più difficili. Dobbiamo solo piegare quel pezzo di asta che si trova tra le setole e il manico. Per riuscire a muoverlo mettiamolo sopra a una piccola fiamma finché la plastica non diventa morbida. Oppure facciamo bollire dell’acqua e immergiamolo per 10 minuti prima di piegarlo.

Consigliati per te