Polvere, fuliggine, aloni neri e macchie gialle sulle pareti saranno solo un brutto ricordo con questi piccoli accorgimenti

Sembrerà strano, ma di tanto in tanto anche le pareti di casa vanno pulite. Sulle pareti si depositano polveri, acari, fuliggine aloni e ogni tipo di sporco.

Ma possono essere presenti anche macchie, graffi e impronte senza dimenticare gli aloni creati dal fumo e dai caloriferi.

Polvere, fuliggine, aloni neri e macchie gialle sulle pareti saranno solo un brutto ricordo con questi piccoli accorgimenti, vediamo come.

La prima cosa da fare è sicuramente quella di liberare, se possibile, le pareti da eventuali quadri.

Il passo successivo è quello di rimuovere la polvere dal muro con l’aspirapolvere provvisto dell’apposito accessorio.

Oppure con il manico allungabile dello swiffer o in mancanza con il classico spazzolone al quale si fissa uno strofinaccio in microfibra oppure un panno antistatico usa e getta.

Proseguire strofinando sulle pareti con movimenti dall’alto verso il basso, senza trascurare soffitto e angoli.

Se la pittura applicata sulle pareti è lavabile si può creare una soluzione con acqua e sapone neutro oppure acqua e bicarbonato.

Immergere una spugnetta nel liquido, strizzare e tamponare la parete in modo particolare dove sono presenti le macchie.

Polvere, fuliggine, aloni neri e macchie gialle sulle pareti saranno solo un brutto ricordo con questi piccoli accorgimenti

Fare attenzione a non strofinare troppo altrimenti si potrebbero creare danni alla pittura.

Ripassare un panno umido per eliminare i residui di sapone.

Per eliminare le macchie nere dei riscaldamenti si può utilizzare un panno imbevuto di acqua e candeggina da strofinare delicatamente sulla parte interessata.

Si può effettuare prima una prova in un angolo nascosto.

Se la pittura non è lavabile è preferibile concentrarsi con cura solo sulle macchie da trattare.

Per le macchie di unto si può ricorrere alla trementina. Da strofinare con un panno e lasciare agire qualche minuto.

Per la fuliggine serve la spugna in lattice vulcanizzato facilmente reperibile nelle ferramenta.

È necessario munirsi di mascherina e guanti protettivi prima di provvedere alla sua rimozione.

Utilizzare la spugna che non dovrà essere mai immersa nell’acqua  per togliere tutta la fuliggine.

Effettuata la rimozione, prendere una bacinella e riempirla con acqua e detergente per stoviglie, immergere una spugna tradizionale, strizzare e passare sulle parti precedentemente trattate.

Ecco dunque che polvere fuliggine aloni neri e macchie gialle dalle pareti saranno solo un brutto ricordo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te