Politica, la critichiamo ma continuiamo a finanziarla

Gli italiani alimentano le casse dei partiti politici. Lo fanno in occasione della dichiarazione dei redditi riconoscendo il 2 per mille dell’Irpef. Una misura non obbligatoria ma volontaria. Il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia ha provveduto a rendere note sulla base delle dichiarazioni 2019 sui redditi 2018 gli importi per i vari partiti politici presenti in Italia.

Chi guadagna di più con i finanziamenti  alla politica

Partito Democratico, Lega e Fratelli d’Italia sono i partiti che ricevono il maggior numero di contributi economici. Seguono i Verdi e Più Europa, Forza Italia resta sostanzialmente stabile.

Nonostante la sfiducia nella politica ecco quanto incamerano i partiti

A fare la parte del leone è il Partito Democratico che grazie a 572.686 contribuenti ha incamerato 8,43 milioni. La Lega per Salvini Premier con la contribuzione di 274mila persone raggiunge 3,09 milioni. Ma per i leghisti c’è da fare una ulteriore precisazione: la vecchia Lega Nord legata alla Padania indipendente riceve ancora 753mila euro.

Gongola il cassiere di Fratelli d’Italia con 1,16 milioni di euro. Forza Italia viene indicata da 35mila contribuenti per un totale di 623mila euro.

Chi si lecca i baffi per i soldi incassati dalle contribuzioni è la Federazione dei Verdi 695mila euro e Sinistra Italiana 500mila euro. Più Europa incassa oltre 800mila euro.

Rifondazione Comunista incassa 535mila euro da 52mila contribuenti.

C’è chi scende

Articolo 1-Mdp rispetto al passato viene contribuita di meno dai cittadini, perdendo 50mila euro e attestandosi per l’ultimo anno a 300mila euro.

Chi rinuncia

Il Movimento 5 Stelle dalla nascita si è sempre battuto per non avere finanziamenti pubblici. Ma dietro questo dato c’è da sottolineare un elemento non da poco. Il Mef precisa che partecipano alla destinazione del 2 per mille i partiti che hanno trasmesso il proprio statuto alla Commissione di garanzia degli statuti e per la trasparenza e il controllo dei rendiconti dei partiti politici e che la Commissione stessa abbia ritenuto essere conforme alle disposizioni.

Quanto è grande la torta

I fondi potenziali per i partiti sono circa 45,5 milioni di euro. Ma 27,5 milioni restano nelle casse dello Stato visto che i contribuenti non accordano nessun contributo ai partiti.

Approfondimento

Imu e Tari

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.