Pochissimi lo sanno ma è questa la pasta dell’estate che unisce mare e terra, golosissima come poche e semplice da preparare

L’estate è alle porte e oltre l’abbronzatura e i posti in cui andare, è importante capire quali sono i piatti da poter cucinare e godere in compagnia. Pochissimi lo sanno ma è questa la pasta dell’estate che unisce mare e terra, golosissima come poche e semplice da preparare.

Parliamo di una rivisitazione di un piatto tipico della tradizione campana, ovvero la pasta fagioli e vongole che potrà sembrare un’eresia in estate ma è proprio durante questa stagione che va alla grande. La ragione è che proprio da maggio fino ad agosto è il periodo migliore per assaporare le vongole.

Deve essere cucinata rigorosamente con la pasta corta e mista e anche se il piatto può risultate fumante, dopo il primo boccone si supererà l’impatto.

Si possono usare sia i fagioli cannellini che quelli borlotti e nelle prossime righe spiegheremo cosa serve secondo gli esperti e come si prepara questo piatto.

Gli ingredienti e la prima fase di preparazione con le vongole

Innanzitutto, per cucinare la pasta fagioli e vongole per 4 persone servono:

a) 1,5 kg di vongole;

b) 350 g di pasta mista;

c) 400 g fagioli cannellini;

d) 4 spicchi d’aglio;

e) un po’ di peperoncino piccante;

f) olio;

g) sale;

h) prezzemolo.

Procedimento

Presi gli ingredienti, è importante cominciare pulendo bene le vongole sciacquandole sotto l’acqua corrente. Bisogna pulirle bene strofinandole fra di loro oppure usando un coltellino per togliere le impurità fino a quando il loro guscio non sarà perfettamente pulito.

Poi si dovranno soffriggere in una padella 2 spicchi di aglio, l’olio e un poco di prezzemolo a cui aggiungere le vongole appena pulite. Fatto ciò, si dovrà usare un coperchio e lasciare cuocere il tutto. Appena le vongole si saranno aperte, bisognerà sgusciarle e mettere da parte quelle buone ed eliminare quelle che sono rimaste chiuse.

È importante scolare e mettere da parte anche un po’ del liquido delle vongole perché ci servirà dopo.

Preparare i fagioli e cuocere la pasta

Terminata questa prima fase, si deve prendere un’altra padella e preparare un altro soffritto con il resto dell’aglio, peperoncino, olio e prezzemolo. Si aggiungono poi i fagioli. Se i fagioli sono secchi è importante averli messi in ammollo per una notte intera e averli cotti poi per un’ora.

Diversamente, se sono già pronti servirà cuocerli solo 30 minuti. Ad ogni modo in entrambe le situazioni si dovrà salare il tutto e aggiungere un po’ di quel liquido delle vongole che abbiamo messo da parte prima.

Terminata questa fase si potrà cuocere la pasta e scolarla al dente aggiungendola nella padella e mettere le vongole sgusciate per completare la cottura. Infine, basterà servire il tutto con un pizzico di prezzemolo in più e il piatto sarà pronto. La bontà e il gusto sono assicurati.

Ecco che pochissimi lo sanno ma è questa la pasta dell’estate che unisce mare e terra, golosissima come poche e semplice da preparare.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te