Pochi sanno il vero motivo sorprendente per cui al gatto trema la coda e che non c’entra con l’agitazione

Buffo, divertente e tenero, il gatto è entrato nella lista dei migliori amici dell’uomo. C’è un mondo da scoprire dietro ai suoi atteggiamenti che, però, non sono di facile lettura. Infatti, non tutti riescono ad interpretare il suo linguaggio, né verbale né fisico.

Il gatto, attraverso i miagolii o le movenze del corpo, comunica con noi. Ci vuole far capire determinate sue voglie, ma anche quando arriva il momento di lasciarlo in pace.
Per esempio, è mai capitato di ricevere, nel bel mezzo delle coccole, dei morsi aggressivi?

Ebbene, sembra che dietro questo suo comportamento, si celi una verità nascosta, che ci farà rimanere a bocca aperta. Il gatto è un animale estremamente intelligente, nel senso che farà di tutto per farsi capire.
Il metodo classico, per comprendere i suoi sentimenti, è quello di guardare la sua coda.

La coda, infatti, è il mezzo attraverso il quale comunica in via indiretta. Solitamente, quando la coda è dritta e con la punta rivolta verso di noi, significa che nutre dell’affetto nei nostri confronti. Significa che si fida ciecamente e che siamo il suo punto di riferimento.

Quando, invece, la coda è gonfia, ci vuole far capire che è spaventato.
Infine, forse non tutti ne sono a conoscenza, quando il gatto muove la coda a destra o sinistra, oppure quando questa gli trema, vuole comunicarci la sua agitazione. Quello è un chiaro segnale della sua voglia di non essere disturbato.

Un altro significato tenerissimo

Tuttavia, pochi sanno il vero motivo sorprendente per cui avviene questo tremore, soprattutto se abbiamo una gatta. La coda che trema è sì agitazione, ma dobbiamo guardare anche il contesto. Se la gatta è tranquilla, non vi sono stati eventi che abbiano potuto spaventarla o innervosirla, allora il tremore della coda esprime la contentezza.

Magari, siamo stati tutto il giorno fuori casa, oppure lei è stata fuori in giardino, per diverso tempo. Al nostro rientro, è probabile che alla gatta tremerà la coda, per la felicità nel rivederci. Per quanto riguarda, invece, un gatto maschio adulto, il tremore della coda potrebbe significare anche qualcos’altro.

Pochi sanno il vero motivo sorprendente per cui al gatto trema la coda e che non c’entra con l’agitazione

Oltre all’agitazione o alla felicità, un gatto maschio avrà la coda tremolante quando marcherà il territorio, attraverso la pipì. Se il gatto inizia a marcare ogni angolo di casa, quindi anche mura e mobili, significa che si sente minacciato e non più al sicuro all’interno del suo ambiente.

Pertanto, marcherà ciò che è suo, in questo caso la casa, per imporre la sua presenza e, soprattutto, per sentirsi protetto. Anche in questo caso, al gatto tremerà la coda.
Tuttavia, ciò non esclude che il tremore possa avvenire anche per la contentezza o per l’agitazione.

Lettura consigliata

Sembra incredibile ma il gatto ci dice “ti voglio bene” con questo gesto fisico tenerissimo

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te