Pochi sanno come caricare la batteria del portatile senza alimentatore con questa soluzione sicura

Quando pensiamo di aver messo tutto in valigia, abbiamo stilato una lista fino alla paranoia, abbiamo controllato tutto e siamo certi delle nostre azioni, la sorpresa è in agguato. Nel momento del bisogno, quando dobbiamo consegnare un lavoro su scadenza e non siamo a casa, scopriamo il portatile quasi in affanno per prossimo esaurimento della batteria ma soprattutto il caricatore lo abbiamo lasciato a casa. A diverse ore di distanza dal luogo in cui ci troviamo.

Sulle prime, ci assale il panico e il nervosismo ma razionalmente dobbiamo raggiungere l’obiettivo e consegnare il lavoro. Scopriamo come fare, dunque, prima di assalire i compagni (spesso familiari) di viaggio alla ricerca del presunto colpevole per quelle dimenticanze possibili che in verità sono solo nostre.

Pochi sanno come caricare la batteria del portatile senza alimentatore con questa soluzione sicura

Il consiglio degli esperti di tecnologia fa leva sul power bank che è quella batteria esterna che si carica tramite cavo USB al Pc (ma adesso proprio non è il nostro caso) o un caricatore a parete.

Probabilmente non abbiamo neanche quello ma possiamo comprarlo e risolvere in pochi minuti. Attenzione, però, a scegliere quello giusto perché non dobbiamo rischiare di danneggiare il Pc.

Guida alla scelta

Per un acquisto sicuro dobbiamo conoscere il voltaggio, l’amperaggio e il connettore. Questi nomi che ci sembrano astrusi indicano in sostanza la tensione elettrica necessaria per far funzionare il Pc e la quantità di corrente che il portatile è capace di gestire in modo corretto.

Questi dati di solito sono sul retro del Pc. Facciamo una foto e portiamola al seguito per mostrarla al rivenditore. Oppure se disponiamo già, verifichiamo se il power bank è adatto. Si tratta di un dettaglio fondamentale perché pochi sanno come caricare la batteria del portatile senza alimentatore con questa soluzione sicura.

Attenzione a non bruciare il Pc

Le informazioni relative alla tensione e quantità di corrente sono necessarie per evitare inconvenienti come un cortocircuito o altri danni irreparabili al nostro portatile. E a quel punto sarebbe davvero difficile tenere fede alla tempistica di consegna lavoro programmata in vacanza.

Se le informazioni richieste non sono presenti sul retro del dispositivo, non molliamo. Possiamo contattare l’assistenza clienti del dispositivo. O per semplificare, portiamolo al seguito in un negozio di elettronica.

L’alternativa

Possiamo pure optare per l’acquisto di un alimentatore a corrente compatibile. Ma visto che siamo in giro, per un mero motivo di praticità converrebbe puntare ad un power bank.

Noi di ProiezionidiBorsa consigliamo anche di conoscere come proteggere i cellulari da sabbia e salsedine. Possiamo approfondire al seguente link i cui suggerimenti sono in parte applicabili anche al portatile.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te