Pochi sanno che studiare queste lingue può offrire incredibili e inaspettati benefici

Molti studenti delle scuole superiori sono alle prese con il greco e il latino. A volte possono essere una tortura per chi non li capisce. Tanti ragazzi, infatti, si chiedono quotidianamente perché bisogna studiare due lingue morte che non si usano più.

Eppure, in ogni programma di scuola secondaria superiore, soprattutto nel liceo classico, queste due materie sono onnipresenti. È il frutto di una mente perversa che ha come unico scopo quello di mettere in difficoltà i giovani? Assolutamente no. Le lingue classiche hanno una enorme e ineguagliabile valenza pedagogica.

Pochi, però, sanno che studiare queste lingue può offrire incredibili e inaspettati benefici.

L’antica Grecia e l’antica Roma

La Grecia e l’antica Roma sono due pilastri fondamentali dell’Occidente. Sono la culla della nostra civiltà. Tutto deriva da loro. L’arte, la scrittura, la lingua, i nostri modi di fare, addirittura le nostre abitudini. Dei lirici inarrivabili si sono avvicendati e hanno lasciato dei componimenti maestosi e immarcescibili. Basti pensare ad Omero. O Esiodo, Tucidide ed Erodoto. Per non parlare di filosofi come Aristotele, Socrate e Platone.

Cicerone, Catullo, Cesare, Seneca, Tibullo e Ovidio sono solo pochi dei nomi altisonanti della cultura latina. Eppure, ci sono ancora molte remore nei confronti delle lingue classiche. Si trovano molte difficoltà nello studio. Sono delle materie ostiche come la matematica.

Pochi, però, sanno che studiare queste due lingue può offrire incredibili e inaspettati benefici.

Forgiare la propria mente e il proprio metodo di studio

Lungi dall’essere inutili, il greco e il latino possono essere davvero indispensabili nella vita di ognuno. Queste due lingue aiutano a forgiare la propria mente e il proprio metodo di studio.

Cercare vocaboli sul dizionario, distinguere verbi e sostantivi, combinarli tra loro per formare frasi di senso compiuto. Sono tutte attività non facili ma utilissime. Fare una versione e tradurre i grandi classici aumenta la capacità di problem solving. Incentiva delle doti importanti come la pazienza e la riflessività. Ci mette a contatto con dei geni assoluti e plasma l’intelligenza in maniera profonda.

Dei benefici incredibili che fanno comodo a tutti.

Consigliati per te