Pochi sanno che questa verdura fresca e dissetante allevia anche gli arrossamenti post ceretta

Frutta e verdura sono indiscutibilmente i protagonisti della stagione estiva. In queste settimane il team di esperti di ProiezionidiBorsa sta scrivendo tantissimi articoli in merito.

Gli esperti spiegano proprietà e benefici ma anche eventuali effetti collaterali (ecco QUI ad esempio il caso del fico d’India).

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

E soprattutto si danno tantissime idee su come gustarli e portarli in tavola in maniera originale e un po’ diversa dal solito. Chi volesse qualche idea per servire la frutta può trovare spunto nell’articolo “3 idee per servire la frutta in maniera insolita e così originale che tutti rimarranno stupiti e a bocca aperta”.

Frutta e verdura sono ricchi di tantissimi nutrienti assai benefici. Vitamine e sali minerali in primis. Proprietà che spesso possiamo sfruttare anche al di là della pura alimentazione.

Ne stiamo proprio per dare un esempio.

Il cetriolo è una delle verdure estive per eccellenza

Ricchissimo di acqua (circa 98%), è un ottimo alimento che rinfresca, disseta e aiuta a sgonfiare pancia e intestino. Si mangia crudo in insalata e si sposa molto bene con pomodori e peperoni.

L’unica pecca è che alcune persone non riescono a digerirlo bene. In tal caso il problema può essere risolto seguendo i consigli riportati nell’articolo “Cetrioli sempre digeribili e leggeri grazie a questo semplicissimo e geniale trucchetto davvero facile da ricordare”.

Molte donne utilizzano i cetrioli anche a fini cosmetici: per fare maschere di bellezza ed anche semplicemente da applicare sugli occhi. È infatti particolarmente efficace per sgonfiare le borse e attutire quel tipico gonfiore da ristagno di liquidi.

Pochi sanno che questa verdura fresca e dissetante allevia anche gli arrossamenti post ceretta

Il cetriolo possiede proprietà antidolorifiche, antinfiammatorie e antiossidanti. Proprio grazie a queste, lenisce le irritazioni e favorisce la guarigione della pelle in caso di arrossamenti.

Dopo la ceretta, a caldo o a freddo che sia, le zone interessate si arrossano. Più si tratta di zone particolarmente sensibili come inguine, arco sopraccigliare e baffetti, e più queste zone si infiammano. Il motivo è semplice: gli strappi decisi creano un microtrauma alla cute che reagisce con una irritazione localizzata.

Il disturbo scompare nel giro di qualche ora. Al massimo perdura fino al giorno seguente. Per alleviare il fastidio e accelerare i tempi per il ritorno alla normalità, è possibile sfruttare le proprietà lenitive del cetriolo.

Basta semplicemente tagliarlo a rondelle ed applicare sulla pelle. Far agire per 10-15 minuti, girando le fettine su entrambi i lati.

Per un effetto più duraturo possiamo realizzare una maschera. Triturare l’ortaggio con una grattugia o un robot da cucina ed amalgamare con amido di mais. Applicare quindi sulla zona interessata e lasciare agire per un quarto d’ora circa.

Ed ecco fatta la scoperta: pochi sanno che questa verdura fresca e dissetante allevia anche gli arrossamenti post ceretta

Per un risultato ancora più efficace si consiglia di utilizzare cetrioli freddi da frigorifero.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te