Pochi sanno che questa pianta ornamentale che abbellisce il giardino è tossica per il cane

Una pianta molto particolare originaria dell’America meridionale ma che ben si è adattata al clima della nostro paese.

Possiamo godere delle sue spettacolari fioriture durante tutte le sere d’estate, da giugno a settembre.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La caratteristica che rende speciale questa pianta riguarda i suoi fiori, si schiudono di notte, per poi chiudersi all’alba.

Una piccola descrizione della pianta

Oggi Noi di ProiezionidiBorsa vogliamo parlare della meravigliosa “Bella di notte” o Mirabilis jalapa.

Una pianta cespugliosa, perfetta per decorare il nostro giardino. L’odore dei suoi fiori attira le farfalle di notte e la bellezza dei suoi colori stupisce anche di giorno.

Proprio come descritto in questo articolo Ecco le piante migliori per case e balconi perfette per chi non ha il pollice verde, anche la “Bella di notte” è semplicissima da curare.

Non necessita di particolari attenzioni, ma stiamo molto attenti alle innaffiature. Durante i mesi estivi è fondamentale che la pianta riceva una corretta irrigazione. Regolari e molto generose, evitando però i ristagni di acqua che potrebbe portare la pianta ad ammalarsi.

Pochi sanno che questa pianta ornamentale che abbellisce il giardino è tossica per il cane

Come abbiamo visto la “Bella di notte” è perfetta per chi non ha il pollice verde, ma pochi sanno che questa pianta ornamentale che abbellisce il giardino è tossica per il cane.

I semi e le radici della pianta contengono alcaloidi, resine e arabinosio. L’avvelenamento può manifestarsi sotto forma di dermatiti, ma più comunemente colpisce l’apparato digerente.

I sintomi più comuni sono nausea, vomito diarrea e dolori. È consigliato tenere gli animali lontano da questa pianta, perché soprattutto i cuccioli potrebbero ingerire accidentalmente i suoi semi. Se si dovesse sospettare un’intossicazione, rivolgersi subito al veterinario di fiducia.

La terapia indicata è quella di una lavanda gastrica o la somministrazione di sostanze in grado di indurre il vomito.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te