Pochi sanno che questa pianta non è solo decorativa, ma è preziosa anche in cucina e per la salute

Nonostante il mese di dicembre non abbia ancora fatto capolino, molti di noi sono già mentalmente presi dai preparativi per le Feste. C’è addirittura chi ha già addobbato l’albero, azione rituale per eccellenza che, come abbiamo visto, rivelerebbe felicità ma anche personalità, fortuna e amore.

Tuttavia, è anche vero che spesso la decorazione dell’ambiente domestico non si limita all’abete e al presepe, simboli del Natale per antonomasia. Chi ama questo periodo dell’anno, si sbizzarrisce per far sì che ogni angolo della casa trasudi spirito natalizio, anche con l’esposizione di piante.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

A questo scopo, può risultare molto utile il pungitopo, pianta arbustiva caratterizzata da foglie verdissime e bacche dal rosso acceso.

Pungitopo o agrifoglio?

Tale morfologia ci ricorda quella dell’agrifoglio, altro arbusto tipico del periodo natalizio, ma sono due cose diverse. Infatti, se dovessimo decidere di coltivarli, noteremmo che il pungitopo non si sviluppa in altezza, raggiungendo al massimo gli 80 cm e rimanendo più cespuglioso. Ecco che potrebbe essere una buona idea non solo acquistare i classici rametti per colorare l’ambiente o da regalare in segno di auguri, ma anche piantarlo.

Coltivare il pungitopo

Possiamo farlo crescere in giardino o in vaso e non richiede particolari accorgimenti se non di essere annaffiato regolarmente. Per il resto, resiste bene sia al freddo che al caldo. Detto ciò, solo pochi sanno che questa non è solo una pianta decorativa, ma è preziosa anche in cucina e per la salute.

Usi culinari

In primavera, infatti, compaiono i germogli, i cosiddetti turioni, che possono essere consumati previa cottura o conservati sott’aceto, come gli asparagi. Nel gusto, poi, ricordano proprio gli asparagi: risultano leggermente più amari e per questo vengono solitamente cotti in acqua e aceto. Possono poi essere aggiunti a insalate o minestre, ma anche essere serviti come contorno di carne o uova. Se decidessimo di assaggiarli, è bene sapere che sono generalmente sconsigliati a chi sta assumendo farmaci per la pressione alta.

Solo pochi sanno che questa pianta non è solo decorativa, ma è preziosa anche in cucina e per la salute

Parlando di pressione, è inevitabile il collegamento con le sconosciute proprietà terapeutiche di questo arbusto. La radice di pungitopo viene infatti impiegata nella realizzazione di prodotti ad uso medicinale che sarebbero in grado di migliorare la circolazione. Sembra poi capace di apportare benefici al sistema nervoso, accelerandone il funzionamento. Infine, sotto forma di decotto, il pungitopo potrebbe ricoprire il ruolo di diuretico.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te