Pochi sanno che l’insalata di riso mangiata così è ricchissima di nutrienti per la salute

L’insalata di riso o riso freddo che dir si voglia è uno dei piatti estivi preferiti dagli italiani. Con le sue piacevoli varianti coinvolge infatti tutte le nostre regioni in un mix di gustosi e saporiti piatti. Ma pochi sanno che l’insalata di riso mangiata così è ricchissima di nutrienti per la salute. Parliamo infatti di un piatto completo che in base alle nostre scelte può diventare più o meno calorico. Vediamo questi utili suggerimenti nell’articolo della nostra Redazione.

Pochi sanno che l’insalata di riso mangiata così è ricchissima di nutrienti per la salute

Cominciamo col pensare a quanto sia benefica e salutare un’insalata di riso che contenga pomodorini, cetrioli, legumi e peperoni tagliati a fette. Già con questi ingredienti, faremo un pieno di acqua, sali minerali, fibre e vitamine. Garantiremo al nostro organismo anche l’apporto proteico dei legumi, una notevole leggerezza a livello digestivo e una sufficiente dose di energia.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

A questo punto aggiungendo anche del tonno al naturale, magari una spolverata di prezzemolo e qualche foglia di basilico fresco, integreremo alla grande. Sempre valida l’idea delle uova sode, mentre cerchiamo di limitare maionese e salse simili che seppure gustose sono “nemici” della salute e del colesterolo.

La differenza calorica del riso

Secondo la tradizione, per questo piatto si utilizza il riso classico, di cui il nostro paese è un ottimo produttore a livello mondiale. Ma potremmo utilizzare anche un riso più leggero. Se volessimo quindi restringere le calorie anche con la materia prima, il riso integrale presenta circa 110 kcal per ogni etto di prodotto. Consideriamo che il riso classico ha circa 1/3 di kcal in più, ma soprattutto presenta un elevato indice glicemico. Cosa che comunque possiamo equilibrare proprio con le verdure che abbiamo inserito nella lista. Anzi, potremmo metterci anche zucchine e asparagi così da elevare ulteriormente il peso specifico salutare.

Approfondimento

Pochi sanno che l’aumento di colesterolo e trigliceridi può anche ingrossare la prostata

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te