Pochi sanno che ci sono dei vini bianchi perfetti anche per le fredde serate d’inverno

Nel mondo dei vini ci sono alcune regole fisse. Certo, ma pensare che il vino bianco vada necessariamente solo d’estate e che il rosso sia perfetto solo per l’inverno è falso. Ci sono tantissimi tipi di vini bianchi così come i vini rossi possono esprimere un grandissimo ventaglio di diversità.

Con ciò non vogliamo dire che il bicchiere di vino bianco per un aperitivo d’estate sia sbagliato, così come un buon barolo per un brasato invernale è ideale. Noi di ProiezionidiBorsa vorremmo solo dire che esistono dei vini bianchi che vanno benissimo anche per la stagione fredda. Infatti, pochi sanno che ci sono dei vini bianchi perfetti anche per le fredde serate d’inverno.

Il nostro grande alleato si chiama Chardonnay

Abbandonando naturalmente tutti i vini bianchi che necessitano di temperature di servizio troppo basse potremmo sicuramente optare per un buon Pinot Grigio o, meglio ancora, per un Chardonnay. Quest’ultimo vitigno riesce a diffondere una sensazione unica di calore al palato, specialmente se coltivato in Italia o nella Francia meridionale.

Certo, non lo Champagne che però ci ostiniamo a bere sia a Natale sia a Capodanno. In Provenza e nel Rossiglione ci sono tantissimi Chardonnay che fanno proprio al caso nostro e che possiamo trovare comodamente nella nostra enoteca di fiducia. Inoltre, questo vino si sposa benissimo con moltissime preparazioni invernali come il pollo o il cappone.

Pochi sanno che ci sono dei vini bianchi perfetti anche per le fredde serate d’inverno

Un’altra scelta che non ha nulla da invidiare allo Chardonnay è data dal Vermentino. Non tanto quello sardo quanto piuttosto quello della Maremma Toscana. I suoi aromi agrumati e quel retrogusto di frutti tropicali riusciranno a farci dimenticare di stare chiusi in casa mentre fuori o piove o nevica.

Le carni bianche o il pesce grasso sarà perfetto per questo vino. Un altro vitigno da non dimenticare assolutamente in inverno è la passerina. Scegliamo una passerina giovane che non ha passato la fase di decantazione e che non ha fatto legno. I suoi sentori saranno soprattutto floreali, con una nota persistente ma non invadente di camomilla.

Troviamo anche un bouquet di frutti gialli, che ci faranno sentire una forte sensazione di calore. La regione che dobbiamo scegliere per questo vino sono naturalmente le Marche, e i piatti da abbinare sono i formaggi freschi o il pesce.

Approfondimento

Molti ignorano che sono questi i vini più bevuti al Mondo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te