Pochi lo usano ma oltre a trota e salmone questo pesce magro e saporito abbasserebbe colesterolo e trigliceridi

Quando andiamo in pescheria tendiamo a scegliere sempre i soliti pesci, anche a prescindere dal prezzo. Eppure, ce ne sono tanti altri che sono ricchi di sapore e buoni per la salute e per il portafogli, ma che spesso ignoriamo.

Ad esempio, pochi lo usano ma uno dei pesci più magri e digeribili è la sogliola. La sua forma insolita non ci deve intimorire, anzi, è uno dei pesci più facili da pulire.

La sogliola è caratterizzata da un sapore delicato e dalle carni bianche con poche calorie. Quindi, sarebbe l’ideale per chi cerca di mantenersi in linea, ma anche per chi cerca di mantenere colesterolo e trigliceridi sotto controllo. Infatti, questo pesce sarebbe anche ricco di Omega 3, nostro alleato per abbassare questi valori. La sogliola, però, contiene anche potassio, utile per controllare la pressione, e fosforo, alleato di memoria, ossa e denti.

Ora che ne abbiamo stabilito le qualità, scopriamo come possiamo preparare la sogliola in modo gustoso.

Come pulire la sogliola

Una delle ricette più semplici e saporite per gustare la sogliola è prepararla impanata al forno.

Per questa ricetta ci serviranno 4 sogliole, che possiamo far pulire direttamente dal pescivendolo. Se non ne abbiamo la possibilità, possiamo procedere velocemente a casa. Infiliamo la punta di un coltello affilato dalla base della testa alla sua punta, così da scollarla dall’osso.

Prendiamo quindi in mano la pelle aiutandoci con un tovagliolo e tiriamola verso la coda, finché non si sarà staccata del tutto. Ripetiamo la stessa operazione sul lato bianco del pesce. Dopodiché, non ci resta che incidere la base della testa per far fuoriuscire le interiora.

Sciacquiamo e tamponiamo il pesce e siamo pronti a procedere.

Pochi lo usano ma oltre a trota e salmone questo pesce magro e saporito abbasserebbe colesterolo e trigliceridi

Creiamo un’emulsione con il succo di mezzo limone e un cucchiaio e mezzo di olio d’oliva. Con un pennello, distribuiamola su tutta la superficie del pesce.

Ora pensiamo al pangrattato, che dovremo mettere in una ciotola nella quantità di 120 grammi, insieme a prezzemolo tritato e un pizzico di sale. Aggiungiamo la buccia grattugiata del limone e facciamo aderire il pangrattato così condito su entrambi i lati del pesce.

Versiamoci sopra un filo d’olio d’oliva e mettiamola nel forno già caldo a 200°C. Facciamo cuocere la sogliola per circa 15 minuti e sinché non sarà ben dorata.

Lettura consigliata

Biscotti leggeri e salutari con una ricetta facile e veloce per una colazione e merenda con una marcia in più

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te